Cronaca

Napoli – CC Tutela Lavoro, il bilancio delle attività

Per le forze dell’ordine è tempo di bilanci. Si traccia il resoconto delle attività svolte nel 2015. Numeri che racchiudono in sintesi il totale delle operazioni effettuate nel corso dell’anno solare.

I carabinieri del Gruppo Tutela del Lavoro di Napoli, hanno elaborato la loro attività finalizzata alla lotta nei confronti del fenomeno del lavoro sommerso, nel far rispettare le norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, il cui mancato rispetto è spesso alla base di tragici eventi mortali.

Nel corso del 2015 sono stati effettuati 1143 accessi ispettivi, controllate 1841 aziende con 1392 delle quali risultate irregolari, analizzate 6400 posizioni lavorative con 2262 risultate non in regola. I militari hanno deferito all’autorità giudiziaria 626 persone, ritenute responsabili di violazioni in materia di norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro. Adottati 414 provvedimenti di sospensione delle attività imprenditoriali, impartite 1068 prescrizioni per un importo complessivo di 1.420.000 euro, mentre sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 8 milioni di euro.

Dunque controllo e tutela dei lavoratori; un’attività importante quella dei carabinieri Tutela Lavoro, in una regione dove troppo spesso si sfrutta mano d’opera, dove non si rispettano le regole di sicurezza sui luoghi di lavoro, dove si fanno i conti con incidenti e purtroppo morti bianche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto