EccellenzaVN Calcio

Vico Equense – Costa D’Amalfi battuto di misura

Scie di polemiche a seguito del triplice fischio

Il derby tra le due costiere in Eccellenza se lo aggiudica il Vico Equense: agli azzurro-oro basta un’autorete per portare a casa tre punti di vitale importanza contro il Costa D’Amalfi, in una gara dagli importanti risvolti psicologici e non esente da polemiche a seguito del triplice fischio.

La partita

Il primo tempo vive di timidezza e le due squadre, com’è comprensibile quando la posta in palio è alta, preferiscono non scoprirsi. Se ne produce una porzione di match molto ordinata ma senza quell’estro che porta a emozioni e conclusioni verso gli specchi di porta. Prima del duplice fischio, tuttavia, il risultato si sblocca con un episodio controverso. Cuomo effettua un retropassaggio a pallonetto mette in difficoltà Della Spada, che nel prendere posizione arretra troppo, finendo dietro la linea di porta. L’estremo difensore ospite riesce a rinviare, ma il pallone nel frattempo, secondo quanto visto dall’assistente dell’arbitro, aveva attraversato la linea di porta. Uno a zero per i padroni di casa con un’autorete che scatena la rabbia degli amalfitani; le immagini infatti non riescono a causa della prospettiva, a fugare ogni dubbio.

Le polemiche accompagnano le squadre negli spogliatoi, e sono preambolo alla seconda frazione di gara.

La ripresa si apre con una potenziale occasione importante che viene fermata dall’arbitro per una carica sul portiere da parte di Marino. Gli equilibri cambiano quando Gargiulo abbandona anzitempo la contesa per il secondo cartellino giallo e quindi, l’espulsione che lascia in dieci il Vico, costretto a difendere ora il risultato.

Il Costa D’Amalfi colleziona ampie percentuali di possesso palla, ma non riescono a pungere dalle parti di porta. La partita si anima nel finale: padroni di casa che si difendono ad oltranza, ospiti che caricano a testa bassa come a tre dalla fine, quando la sfera danza pericolosamente in area piccola ma non viene ribadita in rete.

Coda polemica alla sfida quando, al 94′ inoltrato, il Costa D’Amalfi si vede annullare il gol del pari dalla decisione del direttore di gara di sanzionare col fallo il tap-in di Carrafiello.

Arriva il triplice fischio, ed il Vico Equense può esultare per una vittoria importante in termini di classifica e risvolti psicologici.

I padroni di casa restano in scia della capolista San Marzano, a quota 16 punti.

Per il Costa D’Amalfi battuta d’arresto che posiziona la compagine costiera in piena zona playout.

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto