EventiVN Cultura

UNESCO – Istituito l’Osservatorio per il patrimonio immateriale

Un osservatorio per tutelare le bellezze immateriali siglate dal marchio UNESCO. La Legge di Bilancio, approvata dalla Camera, ha istituito tramite un apposito emendamento il nuovo ufficio, che si preoccuperà di affiancare nelle azioni di conservazione e tutela le realtà immateriali sotto l’egida del sigillo blu.

Una proposta presentata dall’onorevole Paolo Russo, responsabile del Dipartimento Sud di Forza Italia. L’osservatorio sarà diramazione del Ministero per i beni e le attività culturali, guidato dal ministro Dario Franceschini, e per la sua costituzione il Governo ha previsto uno speciale stanziamento di 500mila euro.

Ad oggi in Italia sono dodici i beni immateriali elencati dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità, per la grande maggioranza presenti nel Sud Italia, partendo dalla Rete delle Macchine a Spalla, nella quale figura la Festa dei Gigli, fino ad arrivare ai pupi siciliani, e senza dimenticare l’arte dei piazzaioli napoletani e la Dieta Mediterranea. 

Ora starà all’osservatorio agire, di concerto con le comunità, per continuare l’importante opera di tutela e valorizzazione, per eccellenze nostrane che concorrono a rendere l’Italia un Paese unico nel suo genere. 

Vere e proprie ricchezze da cui ripartire nel futuro post-COVID, un petrolio “culturale” che, raffinato, sarà cruciale nel riaccendere il motore del Paese.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto