Cronaca

Tutela ambientale, intensificati i controlli

Controlli ambientali, contrasto all’abbandono e allo smaltimento illecito dei rifiuti. Un’attività di controllo dei territori operato dai militari della guardia di finanza di Napoli. I controlli erano mirati anche a verificare la salubrità degli ambienti di lavoro e la regolarità degli operai impiegati.

Negli ultimi giorni i militari del gruppo di Afragola hanno effettuato una serie di ispezioni ad alcune aziende operanti nel settore delle calzature e dell’abbigliamento, all’interno del distretto commerciale di Grumo Nevano, Casandrino e Sant’Antimo. In particolare le fiamme gialle hanno controllato due opifici gestiti da una cittadina di nazionalità indiana e da un cittadino italiano.

Nella prima azienda sarebbe stato riscontrata la totale assenza di documentazione relativa allo smaltimento dei rifiuti. Nessun formulario per i rifiuti speciali e nessuna traccia di documentazione fiscale con società operanti nella raccolta di scarti di lavorazione. Nei locali erano presenti numerosi sacchi contenenti rifiuti indifferenziati, mentre nove persone di nazionalità diversa erano al lavoro, con sette dei quali completamente in nero. L’intera attività commerciale è stata sequestrata insieme ai beni strumentali presenti nei locali.

Il controllo in un’altra ditta, allestita all’interno di un garage di circa 400 metri quadrati, senza uscite di sicurezza, impianto di areazione e con servizi igienici in pessime condizioni. 18 gli operai impegnati nella produzione di calzature che sono risultati in nero. Sequestrato l’intero opificio, i 30 macchinari industriali presenti, e migliaia di metri di stoffa e tessuto presenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto