PoliticaVN Notizie

Sperone, Testa a testa per la guida del paese

Il servizio di Gianni Amodeo

Confronto aperto, tra l’Orologio, lo storico schieramento civico, che, da oltre mezzo secolo e senza interruzioni, guida l’amministrazione dell’Ente di piazza Luigi Lauro, e la formazione civica di nuovo conio, Uniti per Sperone. Non sarà, invece, in scena, la Colomba, la compagine civica che pure ha segnato con le sue iniziative e lotte politiche la vita della comunità locale, contrapponendosi all’Orologio, senza mai scalfirne ruolo e funzioni nel governo cittadino.
Per il voto di ottobre, il confronto si misura, da un lato, sullo spartito del già sperimentato e, dall’altro lato, sui possibili percorsi di cambiamento di metodo nella gestione degli interessi generali. E’ una competizione, con l’obiettivo puntato sul miglioramento e sul potenziamento di un’amministrazione per se stessa efficiente ed efficace, sia per le politiche sociali e i servizi, sia per il giusto rispetto delle regole di bilancio economico, realizzando costantemente ed ogni anno significativi avanzi di amministrazione. Un livello di normalità e qualità, che condividono le maggioranze e le minoranze che sono susseguite nel governo cittadino nel corso degli anni. Uno schema duale, rispetto al quale ha costantemente prevalso lo spirito d’identità comunitaria, avvalorato da una graduale ed interessante crescita demografica, con nuove famiglie italiane residenti e significative presenze di cittadini comunitari europei.
L’ Orologio propone per la candidatura a sindaco, Adolfo Alaia. E’ il ritorno dell’amministratore di lungo corso e larga esperienza, sia da consigliere comunale, sia e soprattutto da “Primo cittadino”; un ruolo che Alaia ha svolto con particolare dedizione negli anni della ricostruzione del dopo-terremoto dell’80, dando impulso all’importante scelta urbanistica che ha permesso la realizzazione del quartiere di via dei Funari, favorendo, nello stesso tempo, gli insediamenti di edilizia pubblica residenziale.
Adolfo Alaia nel presentare la candidatura a sindaco, riceve il testimone di cambio dal nipote, l’avvocato Marco Santo Alaia, sindaco per due mandati consecutivi, esercitati anche guidando la prima fase dell’ Unione dei Comuni del Baianese e dell’Alto Clanio, sostenendone l’importanza e il ruolo con ferma convinzione
Uniti per Sperone, all’insegna del rinnovamento, per la candidatura a sindaco, sostiene il professore Pasquale Muccio, impegnato attivamente nel sociale come nella valorizzazione delle tradizioni popolari e delle usanze enogastronomiche, sia locali che territoriali. Una presenza costante, quella del movimento di Uniti per Sperone,che negli anni si è venuta consolidando nella comunità cittadina, promuovendo e partecipando ad importanti iniziative di solidarietà, specie nei tempi del covid-19.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto