Girone HSerie DVN Calcio

Sorrento – Rossoneri settebellezze, il Casarano va ko 7-0

Eroe del match La Monica, Maiuri ritrova i tre punti

Sorrento settebellezze. Vittoria schiacciante per i rossoneri di Maiuri, che battono senza appello un Casarano troppo brutto per essere vero.

I rossoneri archiviano la pratica già nei primi 45 minuti. Fa capire subito l’andazzo Cacace, con la solita combinazione da fermo in collaborazione con Herrera, palla fuori di pochissimo.

Sorrento che insiste e sblocca il match al quarto d’ora: De Rosa imbecca perfettamente La Monica, che a tu per tu con Iuliano non può sbagliare.

Il raddoppio arriva cinque minuti piu’ tardi, a servirlo è Figliolia, con una super azione costruita con il solito numero di Herrera, il numero 11 con il tacco insacca il 2-0.

Casarano sotto shock, prova a risvegliare gli ospiti Favetta, il numero nove serve bene Mincica, che però spreca calciando senza precisione.

Passano centoventi secondi ed il Sorrento cala il tris: serie di batti e ribatti in area ospite, arriva con i tempi giusti La Monica che insacca la seconda gioia personale.

E non è finita qui per il centrocampista rossonero, che alla mezz’ora porta il pallone a casa, mettendo a segno la rete del 4-0 tutto solo in area. Bravo Vitale nella circostanza, che batte rapidamente una punizione dalla trequarti.

Il Casarano è assente ingiustificato. Cerca gloria anche Pasqualino dalla lunga distanza, ma il suo tiro è debole.

Poco male, perché il Sorrento cala la manita al 39’: si iscrive al festival del gol Vitale, che con un preciso diagonale insacca la rete del 5-0, chiudendo un super primo tempo del Sorrento. Casarano sotto shock e pesantemente contestato dai propri tifosi al rientro negli spogliatoi.

Seconda frazione che non cambia registro, bastano solo 180 secondi ai padroni di casa per refertare il 6-0. Mancava solo la firma di Herrera, che con un dribbling ed il destro a giro non lascia scampo a Iuliano.

Il 7-0 che chiude di fatto la cronaca dell’incontro arriva al 50’ con Figliolia, che trova al secondo tentativo la doppietta personale, ma ancora una volta preziosa l’assistenza di Vitale.

I restanti quaranta minuti sono di gestione per i locali, con gli ospiti che solo per onor di cronaca provano ad impensierire Scarano con il solito Favetta, l’ultimo a mollare per il Casarano.

Vittoria schiacciante per il Sorrento, che ritrova il feeling con tre punti dopo la sconfitta con il Taranto ed il pareggio di Nocera. Casarano troppo brutto per essere vero, con il presidente Maci che in conferenza stampa ammette senza alibi la brutta prestazione dei suoi.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close