CittàPoliticaSomma VesuvianaVN Notizie

Somma Vesuviana, Violenza sulle donne – Una cassetta per denunciarla

L’omicidio di Vincenza Tortora avvenuto la scorsa settimana, ha riaperto a Somma Vesuviana ferite importanti, quelle che riportano alla mente le vittime di femminicidio che la città ha pianto nel corso di questi anni, testimonianza di un percorso ancora lungo da percorrere sulla strada della sensibilizzazione, della prevenzione alle difficoltà che maturano all’interno della coppia, con situazione critica quando le stesse diventano violenza, psicologica o fisica che sia.

Percorsi da intraprendere soprattutto rispetto alle difficolta nel denunciare, e qui le ragioni sono tante; paura, imbarazzo, fattori che determinano l’incapacità spesso ad uscire dall’incubo.
Ed in città lo strumento in più, una cassetta promossa dall’associazione Eva-Proeva, per denunciare in forma anonima episodi di violenza, per richiedere assistenza prima che sia troppo tardi.

Trovare il coraggio la strada in più, in questo contesto spesso lo stimolo a sottrarsi alle violenze diventano i figli.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto