VN Cultura

Somma Vesuviana – Santa Maria del Pozzo: ritorna la festa di S.Francesco

Ritorna la festa di san Francesco nel convento di santa Maria del Pozzo.  Merito è dell’associazione cattolica amici di san Francesco, che ha ripristinato i festeggiamenti religiosi  in onore del santo d’Assisi.  Un fermento culturale nato l’anno scorso per non far disperdere il patrimonio di antiche tradizioni.

Obiettivo:  diffondere i valori semplici dell’umiltà e della fratellanza per rafforzare il sentimento di solidarietà nella comunità. Si punta sull’arte e la cultura per  sostenere  i sentimenti religiosi e l’attenzione su uno dei luoghi di culto più suggestivi della cittadina.  A regalare ai visitatori emozioni sarà la collettiva d’arte dei maestri Antonio Prizio, Salvatore Nardulli e Anna Monda.

Scenario delle opere è l’antico chiostro dove sono già esposte  le sculture sacre realizzate dal maestro, Salvatore Nardulli, cesellando e scolpendo tronchi  e radici d’albero, raccolte tra i boschi e le campagne avellinesi  e alle falde del Vesuvio. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 13 ottobre.  L’intento è di focalizzare l’attenzione sui concetti tanto cari a San Francesco d’Assisi: rispetto del creato e del paesaggio.  Interessante anche le sculture del grande maestro ceramista, Antonio Prizio, che dedica all’infanzia questo suo percorso artistico.

L’artista, Anna Monda, invece, celebra la donna nel suo ruolo di donna angelica e come soggetto trascendentale di vicinanza a Dio contro l’escalation dei fenomeni di violenza, che troppo spesso si registrano a carico delle donne. Una collettiva di artisti, dunque,  con competenze nei vari settori dell’arte che si uniscono nel nome della solidarietà e della fratellanza per ridare lustro e speranza alle tradizioni dimenticate che animavano il chiostro.

Suggestiva la Madonna in preghiera che nell’immaginario dell’artista Monda rivolge i propri pensieri all’umanità. Non mancheranno momenti di animazione e intrattenimento a cura dell’associazione san Francesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto