CittàCronacaSomma VesuvianaVN Notizie

Somma Vesuviana, Femminicidio al supermercato – Nuovo dramma della gelosia

La ricostruzione dell’accaduto nelle parole di Francesco Nunziata, 70enne, titolare del supermercato di Somma Vesuviana, teatro nella mattinata di ieri di un nuovo caso di femminicidio in città. Sarà lui stesso a riferire ai Carabinieri qualche ora dopo l’accaduto, con la scelta di costituirsi presso la Stazione di Ottaviano dove avrebbe confessato il delitto della moglie.
La storia ormai già nota alle cronache; poco dopo le 9:30 la lite, con l’uomo armato di coltello che avrebbe colpito un 46enne di Sant’Anastasia, fornitore di latticini del supermercato, poi la moglie, Vincenza Tortora, deceduta poco dopo per le ferite riportate.

24 ore per ricostruire la dinamica dell’accaduto, tanto come per individuare il movente dell’aggressione che trova epilogo nel caso di femminicidio. E sarebbe la gelosia, secondo le prime ricostruzioni, la ragione scatenante.

Convinto che il 46enne e la moglie intrattenessero una relazione, Nunziata si sarebbe quindi scagliato prima contro l’uomo, poi dritto verso la consorte cagionandone la morte nel parcheggio del proprio supermercato. Alla Procura di Nola il coordinamento delle indagini, con l’aggressore ora chiamato a rispondere di omicidio e tentato omicidio. Nel frattempo si registra l’aggravarsi delle condizioni per il 46enne coinvolto nella vicenda, trasportato ieri all’ospedale di Nola.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto