Girone ISerie DVN Calcio

Serie D girone I – l’analisi della 17^ giornata

Stop interno Palermo, super FC Messina e Biancavilla che torna a vincere

Grandi sorprese e giochi riaperti. Per l’ultima dell’anno il girone I di quarta serie regala scenari interessanti alla vigilia dell’anno nuovo nell’ultima uscita del 2019. Con le campane che vanno quasi tutte bene il resto del cartello archivia 10 reti per la 17^ giornata.

Grande clamore al Barbera, i rosanero del Palermo impattano 0-0 con il Troina peccando d’ingenuità dal dischetto. In una partita dove i padroni di casa hanno avuto ghiotte occasioni fatali sono risultati i penalty. Nel primo tempo al 23’ la sfida tra Calandra e Ricciardo premia l’estremo difensore che dagli 11 metri non si lascia superare ma il miracolo il portiere lo ripete a gara oramai chiusa quando mantiene sangue freddo sull’ulteriore rigore concesso al 90’ ipnotizzando Sforzini e garantendo ai suoi compagni di uscire indenni e con un punto dal Barbera.

A Messina mentre l’ACR rientra con le ossa rotte dalla trasferta infausta di Giugliano l’altra metà della città sorride grazie all’FC che battendo di misura per 1-0 il Roccella festeggia l’ingresso per la prima volta in stagione nella griglia playoff. Il goal vittoria è siglato da Coria che dalla distanza lascia partire un bolide mal gestito dall’estremo difensore ospite che si insacca alle sue spalle.

Sorrisi e conferme anche per il Licata che nell’ultima dell’anno non stecca la sfida con il Marina di Ragusa portando a casa 3 punti che legittimano il terzo posto dalle lontane Savoia e Palermo. Accade tutto nel primo tempo  il Licata parte subito bene ma viene prima annullato un goal per fuorigioco di Cannavò che si rifarà poco dopo con la freccia scoccata in piena area. Il Ragusa non sta a guardare e 8minuti dopo trova anche il pari grazie alla carambola fortunosa di Di Bari che insacca sul cross dalla sinistra ma il Licata riuscirà a riportarsi in avanti 6 minuti prima del riposo grazie al tocco vincente di Adeyemo

Torna a vincere il Biancavilla, che allo stadio Raiti supera di misura per 1-0 il Marsala e si regala un Natale sereno lontana 8 punti dalla prima zona playout proprio detenuta dal Marsala. Bastano 4 giri di lancette per decidere un match avaro di palle gol. Grazie  alla marcatura messa a segno da Aloia la gara si indirizza bene per i padroni di casa che fanno quadrato per non lasciarsi sfuggire 3 punti chiave e approfittando della mazzata psicologica regalata agli ospiti.

Gara ricca di goal quella tra Palmese e Cittanovese dove sono gli ospiti a portarsi a casa gli ultimi 3 punti dell’anno per inanellare la 5^ vittoria di fila. Il Fanalino di coda inizia a subire già al 9’ quando Tripicchio supera di testa il portiere su calcio d’angolo. Il raddoppio è un goal fotocopia messo a segno da Kacorri trafiggendo di testa di nuovo da corner partito dall’altro lato. La Palmese prova ad accorciare sul rigore messo a segno da Misali due minuti dopo e potrebbe riaprire le speranze ma ci penserà Tripicchio 6 minuti prima del riposo a ristabilire serenità in casa giallorossa riportando il doppio vantaggio e la doppietta personale. Nella ripresa al 70 circa Kacorri chiuderà definitivamente la contesa con un preciso diagonale per il 4-1 finale.

 

Tags

Nicola D'Ambrosio

Giornalista, laureato in giurisprudenza e calciofilo per natura. Beppe Viola e Gianni Brera i miei modelli :)

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close