Girone HSerie DVN Calcio

Serie D – Girone H: inizia il campionato di ritorno

Ai nastri di partenza la prima giornata del girone di ritorno

Ancora un rinvio causa Covid, ma di questi tempi sembra più una buona notizia che un dato negativo. Sarà la sola Gravina contro Brindisi ad incassare il rinvio per questo primo turno di ritorno nel girone H; che dopo i recenti programmi di weekend falcidiati dal Coronavirus appare come un dato confortante.

Del resto, la domenica offre un menù di calcio giocato decisamente succulento, a partire già dalla caldissima zona playout. Si incrociano le ultime due forze del campionato: Città di Fasano contro Puteolana è il più classico degli scontri salvezza; 24 punti equamente divisi e trend negativi che si auspicano di spazzare via con un’altisonante vittoria. Il segno X potrebbe assumere i tratti somatici di una sconfitta per entrambe le competitor, mentre la vittoria potrebbe segnare un sorpasso anche al penultimo posto.

Perché il Portici è sì impegnato a domicilio, ma accoglie un Francavilla determinato a interrompere i recenti trend negativi: per gli ospiti il girone di andata si è chiuso con tre sconfitte consecutive, e l’ultimo punto è stato guadagnato contro il Città di Fasano. Una tabella di marcia che la dice lunga su quanto sia importante riprendere la corsa alla salvezza.

In queste zone meno nobili è presente anche il Real Agro Aversa, che si prepara ad una sfida proibitiva: al “Bisceglia” arriva la capolista Casarano; 29 punti per la prima della classe, incrocio con gli aversani decisamente alla portata ma occhio all’eventualità di sottovalutare un impegno che necessità, in ogni caso, del massimo impegno e di altrettanta applicazione del gioco.

LE ALTRE PARTITE

Anche perché alle spalle scalpitano le inseguitrici: tiene banco, in tale contesto, il big match di giornata fra Taranto e Picerno. Due squadre decisamente in forma, che aspirano al primato e ne hanno ben donde. I tarantini, in particolare, distano due punti dalla vetta e devono ancora recuperare tre partite; un andamento da tennista che ha un grosso numero di match point per portare a casa il risultato, con l’auspicio, per gli aficionados, che i rossoblù non si facciano prendere dal braccino come nelle più recenti stagioni.

In una giornata di regular season decisamente interessante non è da sottovalutare l’incrocio tra Nardò e Sorrento: costieri che nelle ultime uscite hanno un po’ tentennato, Toro che dalla sua sta costruendo una stagione convincente grazie alle mura amiche del “Giovanni Paolo II”.

Team Altamura chiamato a rispettare l’uno fisso da schedina nella sfida all’Audace Cerignola, Fidelis Andria contro Bitono a completare il quadro di questa tornata che concretizza il giro di boa: novanta minuti che potrebbero generare risultati determinanti per comprendere che direzione imboccherà l’aggregato H da qui al termine della stagione.

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto