Girone HSerie DVN Calcio

Serie D Girone H – I risultati di giornata

Vittorie importanti per Sorrento e Real Agro Aversa

Carrellata di gol ed emozioni nelle gare che hanno animato il girone H di serie D. Partiamo dal “Monterisi” dove l’Audace Cerignola è costretta a cedere il passo al Francavilla. Gli ospiti sono corsari dopo una gara di ritmo che li ha visti cercare a più riprese la via del gol. Gli sforzi dei rossoblù trovano fortuna nel vantaggio che vale i tre punti al 74′: punizione dalla destra a cercare Pagano che tutto solo a centro area insacca da pochi passi.

I risultati

Non si lascia sfuggire l’occasione di fare punti a domicilio il Bitonto: come si suol dire in questi casi, la vittoria è di rigore. Al 56′ la sblocca dagli undici metri capitan Lattanzio per i neroverdi, la risposta molfettese arriva al 65′: piazzato dalla trequarti sinistra, in area di rigore il più lesto di tutto sul batti e ribatti è Pinto, palla che tocca il palo interno alla sinistra di Figliola e termina in fondo al sacco per il provvisorio pari. Situazione che dura dieci minuti perché al 76′ Lattanzio di nuovo dagli undici metri trafigge Tucci per il 2 ad 1 definitivo.

Gol e spettacolo anche tra Puteolana e Taranto, con i rossoblù che mostrano i muscoli nella vittoria esterna: la gara si mette bene già dopo 3 minuti, con il colpo di testa di Santarpia, la reazione dei padroni di casa coincide con la mezz’ora di gioco e passa dal diagonale preciso di Piacente. Nella ripresa, è Marsili a firmare il sorpasso, ed a seguire Alfageme in pieno recupero a refertare il 3 ad 1, con quest’ultimo all’esordio stagionale ed alla prima gioia in maglia ionica.

Stesso risultato, ma a fattori invertiti, nel derby pugliese tra Brindisi e Nardò: nerentini fanalino di coda con la terza sconfitta consecutiva, liquidano la pratica Cerone (con un gol dopo 7 minuti) e Boccadamo, che dopo soli venti minuti regala già un importante raddoppio. Gli ospiti provano a riaprire la pratica alla mezz’ora con Caputo, ma il resto della gara è caratterizzato da tante imprecisioni e dal Brindisi che chiude i giochi a sette minuti dal triplice fischio: calcio di rigore con Nives steso in area da Raia. Dal dischetto Palazzo spiazza Milli e chiude definitivamente i conti.

I primi tre punti hanno importanza fondamentale per il Real Agro Aversa: 2 ad 1 ai danni del Gravina con i momenti clou tutti condensati nel secondo tempo. Al 61′ è infatti Varchetta a capitalizzare un’imbeccata da corner di Barone. Dodici minuti dopo, Simonetti inventa un assist al contagiri per la rete di Chianese che virtualmente congela il risultato. Rispondono gli ospiti a due dalla fine col rigore di Puntoriere, ma ormai è troppo tardi e la posta in palio resta al “Bisceglia”.

In chiusura segnaliamo la preziosa affermazione del Sorrento ai danni dell’Andria: al 25′ straordinario gol di Camara, al 70′ Prinari sfrutta al meglio una carambola in area di rigore e, a tu per tu con Scarano, sigla la rete del pareggio. Sette giri di lancette dopo è Cunzi che beffa il portiere pugliese con un colpo sotto per il 2 ad 1 definitivo. I costieri raggiungono quota sette punti in classifica, continuando a risultare imbattuti nell’aggregato.

Tags

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close