Girone HSerie DVN Calcio

Serie D Girone H – I risultati della sesta giornata

Prova di forza della Fidelis contro il Brindisi, Foggia ha ragione del Taranto

Arrivano i verdetti al triplice fischio della sesta giornata per il campionato interregionale di serie D. Nel girone H i risultati contribuiscono a plasmare la classifica in modo determinante, come accade nel big match in scena tra Foggia e Taranto.

LE PARTITE

Sono i diavoletti rossoneri a spuntarla nel derby pugliese: in una gara resa contratta dalla posta in palio, sono i padroni di casa a prendersi l’intera posta in palio allo scadere, con Tortori che porta in visibilio il “Pino Zaccheria” al 95′ di gioco. Il Foggia si prende così, raggiungendo quota 13 punti, il primato solitario, ed i tarantini con nove lunghezze vengono ricacciati a metà classifica.

Alla stessa posizione ci arriva il Casarano, vittorioso per 2 a 0 contro il Grumentum: gli ospiti chiudono la pratica nel primo tempo, con le segnature al quarto d’ora di Olcese ed alla mezz’ora di Mincica. Prima vittoria esterna per i ragazzi di mister De Candia, per il Grumentum una classifica che inizia ad assumere contorni pericolosi con un penultimo posto a parimerito col Nardò che risulta scomodo.

Proprio i granata (oggi in maglia fluo) hanno concretizzato, a domicilio, uno sgambetto all’Audace Cerignola: vittoria di misura, la decide Acquaro a 3 giri di lancette dalla fine con un preciso siluro dalla distanza, incolpevole l’estremo difensore pugliese per una sconfitta cocente che porta il Cerignola a riflettere su questo avvio di campionato a corrente alternata.

Di certo chi ha trascorso la domenica pomeriggio allo Stadio “Degli Ulivi” di Andria ha vissuto emozioni e spettacolo: 3 a 2 il punteggio finale nella vittoria che si è concretizzata ai danni del Brindisi. Partono bene gli ospiti, trovando il vantaggio con Maglie dopo sette minuti di calcio giocato, la risposta, dopo dieci minuti, è di rigore, con Palazzo che trasforma dagli undici metri, su uscita fallosa del portiere. Il filo delle emozioni porta alla ripresa, dove sale in cattedra il numero 17 realizzando la doppietta personale. Prende il largo la compagine locale alla mezz’ora del secondo tempo con Banegas dal dischetto; in coda di match alleggerisce il passivo Ancora: l’estremo difensore intuisce ma non riesce a bloccare la conclusione da distanza ravvicinata. Tre punti che fanno risalire la Fidelis Andria, una sconfitta invece per il Brindisi che viene risucchiato nel gruppone con Gelbison, Fasano (che ha vinto 3 a 1 contro il Team Altamura) e Bitonto (sufficiente l’uno a zero refertato contro il Gravina).

Tags

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close