Girone HSerie DVN Calcio

Serie D – Girone H, i risultati della 12^ giornata

Bocce ferme per le campane Sorrento, Puteolana e Portici

Calcio giocato ma con alcune, importanti eccezioni al tramonto del dodicesimo turno di campionato per il Girone H di serie D. Sono tre le campane che incassano il rinvio della propria partita in altrettanti match che restano in sospeso e configurano una classifica in continua evoluzione.

Il Casarano non approfitta dello stop del Sorrento, il cui incrocio con il Picerno è stato rinviato, per enfatizzare il gap che lo divide dagli avversari. Avevamo previsto un match ostico, ed infatti il Lavello referta il segno X col punteggio di due a due. I gialloverdi accumulano il doppio vantaggio nel primo tempo: alla mezz’ora, Longo sblocca la gara, prima del duplice fischio, raddoppia invece Burzio. Le squadre tornano negli spogliatoi ed il Casarano approccia la seconda parte di gara con spirito totalmente rinnovato: Rodriguez e Mincica evitano lo scivolone in terra potentina, per un risultato che favorisce le inseguitrici.

Gli altri risultati

In un quadro di graduatoria così frammentario si insinua al secondo posto il Team Altamura: tutto facile contro il fanalino di coda Città di Fasano, vittoria inglese maturata grazie alle segnature di Fedel e Guadalupi, a cavallo tra le due frazioni di gioco.

Le partite rinviate accorciano la classifica nella sua porzione centrale: importante balzo in avanti del Cerignola, grazie al quattro a zero rifilato al Brindisi. Verde e Russo aprono i giochi, con le compagini che arrivano al duplice fischio già col vantaggio di due a zero dei locali. Nel secondo tempo al “Monterisi”, di nuovo Verde e Leonetti chiudono la pratica, con le squadre virtualmente già negli spogliatoi all’ora di gioco.

Iniezione di fiducia per il Molfetta: al “Poli”, il Gravina viene battutto di misura. Basta il gol di Acosta, al 25′ del primo tempo, per regalare la vittoria numero quattro che vale i 15 punti in classifica, ossigeno puro per risalire dalla zona play-out.

Vittoria sul campo, ma si prevede sconfitta a tavolino: Francavilla contro Real Agro Aversa termina 1 a 0 per gli ospiti in virtù della marcatura di Messina nel primo tempo. La girandola di cambi della ripresa porta al fattaccio: la panchina aversana sbaglia a sostituire gli under, facendo subentrare un classe 2000 ad un 2001 uscente, ed è già pronto il ricorso del Francavilla che dovrebbe restituire la posta in palio ai padroni di casa.

Chiude il quadro di giornata, lo zero a zero intercorso tra Fidelis Andria e Nardò, che hanno ben pensato di non farsi male.

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto