Girone HSerie DVN Calcio

Serie D – Girone H, i risultati dell’11^ turno

Operazione primo posto completata per il Casarano

Operazione soprasso completata per il Casarano: complici le tre sberle rifilate da un Portici in stato di grazia al Sorrento, il Girone H di Serie D trova la sua capolista solitaria. Al “Capozza”, per i rossoblu, è arrivata un’affermazione difficile ma ad altissimo peso specifico. Il risultato finale è chiaro: 5 a 3 contro il Cerignola, con l’Audace che ha venduto cara la pelle. La prima frazione termina due a due: tra i padroni di casa, a segno Favetta e Benvenga nel giro di cinque minuti, prima del tirono degli ospiti prima con De Cristofaro e poi con Malcore a quattro minuti dal duplice fischio. Nella ripresa, mette il turbo il Casarano: bastano tre minuti di black out ospite per refertare altre due reti, firmate da Mincica e Sansone; a poco vale la gioia personale di Russo che prova ad accorciare il passivo, perché in pieno recupero chiude la pratica Negro.

GLI ALTRI RISULTATI

Gol e spettacolo che sono un po’ contro il trend del turno numero undici nel girone H, caratterizzato da molto equilibrio.

Esemplare, sotto questo punto di vista, il pareggio maturato al “Fanuzzi”: gara bloccata nel primo tempo, il Bitonto nella ripresa prova a sgambettare il Brindisi andando in vantaggio con Sitti all’ottavo. I locali si salvano per il rotto della cuffia: a ridosso del 90′, il rigore di Botta referta il segno X.

Passo in avanti dei brindisini, che provano timidamente ad affacciarsi nella zona play-off: in questo turno, alcune defezioni hanno accorciato una graduatoria già molto compressa. Tenendo conto del rinvio del match ratificato per il Taranto, è importante sottolineare la sconfitta del Team Altamura: il Nardò era uscito con le ossa rotte dal precendete incrocio col Portici, ma ha trovato la forza per strappare i tre punti negli ultimi istanti. Al “Giovanni Paolo II” il Toro trova il vantaggio con Caputo al 45′, nel secondo tempo Tedesco pareggia i conti per il Team Altamura. Finale infuocato, con il cronometro che segna addirittura il minuto cinquanta quando Caputo realizza la doppietta di giornata che vale il bottino pieno.

I pareggi a reti inviolate in Fasano – Molfetta e Gravina contro Francavilla contribuiscono a plasmare una classifica che incute timore alle partecipanti. Tra zona play-out e zona play-off passano solo cinque punti; non si può, di conseguenza, permettersi cali di attenzione perché ogni novanta minuti arrivano evoluzioni radicali. Chiedere al Sorrento per referenze.

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto