Serie DVN Calcio

Serie D – Girone H, 6^giornata: big match tra Savoia e Taranto

Derby campano tra Nola e Pomigliano, trasferte ostiche per Gelbison e Gragnano

Il girone H alla ricerca di padrone. L’equilibrata situazione in cima alla classifica del raggruppamento campano-lucano-pugliese di Serie D consegna alla sesta giornata un nuovo scenario che giocoforza si comporrà di sorpassi e sorprese.

Dopo la vittoria con l’ex capolista Picerno, è l’Altamura a detenere lo scettro di prima della classe in coabitazione con la squadra di mister Giacomarro. Una corsa a due con qualche ostacolo in meno per i pugliesi: l’impegno di giornata sarà certamente più agevole per i ragazzi di De Luca, con i leoni che ospiteranno in casa il Francavilla. I lucani invece saranno impegnati nella difficile sfida con l’Andria, un match insidioso dove i padroni di casa sono chiamati a fare la voce grossa dopo qualche passaggio a vuoto di troppo, e chissà se l’incontro con la prima della classe non sarà occasione di rilancio per i biancazzurri.

Il match da cerchiare in rosso è certamente Savoia – Taranto: due squadre in ascesa, con i campani provenienti dall’entusiasmante rimonta con il Bitonto e vogliosi di continuare a macinare punti tra le mura amiche del “Giraud”. Una mano nel delicato match con i pugliesi potrà sicuramente darla il nuovo arrivato Salvatore D’Ancora, centrocampista ex Cavese e Juve Stabia.

Altra trasferta ostica per la Gelbison, chiamata alla sfida con un Nardò in ripresa dopo le iniziali défaillance di inizio campionato. Da granata a granata: dopo il passo falso nel derby con la Sarnese, i cilentani vogliono ritornare in carreggiata con una buona prestazione contro la squadra di Roberto Taurino.

Ed anche il Sorrento non avrà vita facile: lontano dal Campo Italia, gli uomini di Guarracino incroceranno il Fasano, appaiati a pari punti proprio con i costieri. Due compagini accomunate anche nel risultato di domenica scorsa, due X a reti bianche sinonimo di totale equilibrio, che lascia presagire ad un incontro equilibrato.

Analizzando la classifica, i più attenti potranno notare come la zona retrocessione sia composta quasi esclusivamente da squadre campane, una situazione delicata per i team nostrani. E da tenere sott’occhio, sarà soprattutto Nola – Pomigliano, un match che dirà molto del campionato che vorranno disegnarsi le compagini di Liquidato e Cioffi: la sconfitta è un risultato non contemplabile per entrambe, la vittoria vorrebbe dire rilancio e soprattutto allontanarsi da quella zona rossa della retrocessione che inizia a materializzarsi davanti agli occhi di entrambi i club.

Impegno in trasferta per l’Ercolanese: in settimana i granata hanno sollevato dall’incarico mister Pasquale Borrelli, così contro il Gravina siederà nuovamente in panchina Antonio Mascolo, esonerato a poche ore dall’inizio del campionato. La speranza è che Mascolo, profondo conoscitore dell’ambiente ercolanese, possa restituire gioco e tranquillità ad una squadra ancora alla ricerca della sua identità.

Match difficile anche per la Sarnese: allo “Squitieri” arriva il Cerignola. Dopo l’importante vittoria contro la Gelbison, gli uomini di Cusano vogliono continuare a scalare la classifica nonostante l’avversario sia dei più rilevanti. Per il Cerignola, l’obiettivo è centrare il terzo risultato utile consecutivo per restare aggrappato alla zona playoff.

Chiuderà la giornata la sfida tra Gragnano e Bitonto: altro match duro per i gialloblù, capaci di centrare i soli 3 punti in classifica nel derby contro il Pomigliano di due settimane fa.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto