Girone HSerie DVN Calcio

Serie D – Girone H, 29^giornata: Picerno in “fuga per la vittoria”

Per le campane tanti match chiave per la post-season

Fuga verso la vittoria. Come nel film con protagonisti Micheal Caine e Sylvester Stallone, anche il Picerno prova ad approfittare della confusione degli avversari per provare a scappare verso il sogno promozione.

All’alba della 29esima giornata, il rassicurante margine guadagnato dalla formazione di Giacomarro, ora a +7 sul tandem Taranto-Cerignola, consentirà ai lucani di prepararsi con maggiore serenità al rush finale di campionato e soprattutto di avvicinarsi tranquillamente al doppio scontro della terzultima e penultima giornata con le due sfidanti pugliesi, potendo permettersi anche il lusso di uscire sconfitti in entrambi gli scontri, vincendo poi all’ultima giornata col Bitonto.

Per questo, la missione del Picerno è quella di mantenere il proprio motore ad alti giri: nella sfida interna con il Francavilla è vietato sbagliare, con mister Giacomarro che in conferenza ha caricato la squadra, pretendendo il massimo bottino dai suoi.

Taranto e Cerignola sono attese da sfide non certo semplici: i rossoblù ospiteranno il Nardò, alla disperata ricerca di punti salvezza, mentre i canarini saranno impegnati nel derby pugliese con l’Altamura. Nonostante il campionato al di sotto delle aspettative, i biancorossi sono ansiosi di trovare riscatto nella stracittadina, con mister Dibenedetto che ha chiamato a raccolta tutta la città per cercare di difendere l’ultimo posto in griglia play-off, sentendo il fiato sul collo di Andria e Savoia.

E’ infatti tutto da definirsi per le ultime due posizioni valide per la post-season, con il solo Bitonto che ha un margine di sicurezza tale da potersi definire tranquillo. I ragazzi di Pizzulli avranno vita dura nella sfida con il Gravina, alla ricerca di un altro colpo grosso dopo la vittoria sul Cerignola, che possa chiudere definitivamente il discorso salvezza per gli uomini di Loseto.

Le altre due contender alla zona play-off, Andria e Savoia, saranno rispettivamente impegnate in trasferta a Gragnano ed in casa contro il Fasano. Per i biancoscudati, sfida equilibrata, con i pugliesi che possono ancora sognare l’aggancio ai danni della squadra di mister Campilongo; match che si giocherà, come annunciato dalla società, al “nuovo” stadio di casa, il “Vallefuoco” di Mugnano, che con tutta probabilità sostituirà il “Giraud” fino a fine stagione.

Per i leoncini trasferta delicata nel catino gialloblù di Gragnano, con gli uomini di Campana all’ultima chiamata per restare agganciati al vagone della salvezza diretta. Per la difficile sfida ai pugliesi, il tecnico gragnanese dovrà fare a meno di due pilastri dell’11 titolare, con la Giustizia Sportiva che appieda sia capitan Martone, espulso nella sfida con l’Altamura, sia Cavaliere, alla quinta ammonizione stagionale.

Chiudono la giornata tre derby campani, tutti importanti per la zona salvezza: il Sorrento ospiterà al “Campo Italia” il Granata, in una sfida agevole che potrebbe ulteriormente trarre d’impaccio i corallini dalle torbide acque della zona play-out, mentre allo “Sporting” il Nola ospiterà i cugini della Sarnese, in una sfida che potrebbe decidere molto, assieme Pomigliano-Gelbison, delle gerarchie per la corsa salvezza.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close