Girone HSerie DVN Calcio

Serie D – Girone H, 28^giornata: incroci tra alta e bassa classifica

Big match tra Andria e Savoia, Gragnano di scena ad Altamura

Tutto pronto per la 28esima tornata del girone H di serie D: il Picerno prova a tenere dritta la barra del suo timone per condurre la nave-promozione in porto, nonostante sia sempre braccata da Cerignola e Taranto.

Turno che è già cominciato oggi pomeriggio, con la vittoria del Sorrento in trasferta contro il Francavilla, ma che nel carnet di domenica pomeriggio sarà ricco di incroci tra la zona promozione e quella retrocessione.

La capolista sarà di scena in terra campana, ospite della Sarnese: sfida improba per i grifoni, che saranno costretti a resistere all’onda d’urto dei lucani. Una sfida che sarà certamente all’insegna del fair play, vista la lunga amicizia che corre tra le due squadre e le dirigenze, nata all’epoca degli spareggi validi per la promozione in serie D, che vide premiata la Sarnese.

Margine di errore pari allo zero per il Cerignola, ospite anch’esso di una compagine impelagata nella lotta per non retrocedere, il Gravina. Cliente scomodo per i canarini, con gli uomini di Loseto che non perdono in casa da ben 7 turni, facendo valere il fattore “mura amiche” in vittorie importanti come l’ultima contro il Taranto. In casa Cerignola tiene ancora banco la questione cori discriminatori, con il Giudice Sportivo che ha inflitto alla società gialloblù una sanzione di 1.500 €. La dirigenza di patron Grieco ha voluto rimarcare via social la distanza da ogni forma di razzismo, condannando quella piccola frangia di tifo che ha causato lo spiacevole episodio contro il Fasano.

E a proposito di penalizzazioni, la seconda inseguitrice, il Taranto, si vede restituito il punto di penalizzazione, con il ricorso della società rossoblù sul caso-pendenze che è stato accolto nei giorni scorsi dalla Giustizia Sportiva: così i tarantini si riportano a -7 dalla testa della classifica. Anche gli uomini di Panarelli saranno impegnati in Campania, ospiti della Gelbison, che chiuderà così un mini-ciclo terribile, iniziato con la sfida alla capolista Picerno, dove è uscita sconfitta per 2-1.

Big match di giornata tra Andria e Savoia: entrambe le squadre sono alla ricerca di punti pesanti per proseguire la caccia alla zona play-off, sia per rimpinguare la propria classifica, che per dare lustro ad un campionato giocato sotto le aspettative covate da entrambe le tifoserie. Mister Campilongo, al rientro dopo il turno di squalifica, dovrà fare a meno di Cacace, fermato dal Giudice Sportivo per un turno, e Ausiello, fermo ai box per un fastidio muscolare; inoltre, secondo le disposizioni della Procura di Barletta-Trani-Andria, sarà trasferta vietata per i biancoscudati.

Sfida delicata per il Gragnano, impegnata nella trasferta di Altamura: dopo le polemiche susseguitesi in settimana, gli uomini di Campana sono chiamati a riallinearsi con il gruppo di pretendenti alla salvezza, in una partita certamente non semplice. I murgiani, dall’alto di una comoda posizione di classifica, non sembrerebbero chiedere più nulla al campionato, così l’impresa può essere alla portata dei pastai.

Altra sfida fondamentale in chiave salvezza sarà quella tra Nardò e Bitonto: i primi mancano l’appuntamento con la vittoria da ormai 5 turni, venendo così catapultati nel cuore della zona retrocessione; i bitontini, che potranno sfruttare anche il fattore-incrocio tra i cugini andriesi ed il Savoia, sono alla ricerca di punti preziosi per consolidare la zona play-off.

Programma di giornata che si chiuderà con il match tra Fasano e Nola ed il derby tra Granata e Pomigliano, valido soltanto per l’onore delle armi.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close