Cronaca

Scafati – Aliberti pronto a dimettersi

Ancora una seduta di Consiglio comunale infuocata a Scafati. Ieri sera l’assise si è riunita senza placare le polemiche, le critiche, gli attacchi incrociati,  il confronto divergente sulla validità della seduta del 27 novembre scorso, convocato dal consigliere anziano e non dal presidente del Consiglio, la questione decadenza del sindaco, il contenzioso aperto da Aliberti con il Comune e il ritiro del ricorso presentato al Tar.

Maggioranza non coesa, opposizione agguerrita, con il sindaco che evidenzia una crisi politica e sarebbe pronto a presentare le sue irrevocabili dimissioni. Aliberti chiederà la convocazione di un Consiglio entro il prossimo 6 gennaio dichiarando di presentarsi in aula intenzionato a dimettersi, azzerando la giunta e le partecipate, proponendo la sua idea di città all’assise, le sue linee programmatiche, valutando nei numeri l’esistenza dei presupposti utili a continuare oppure a porre fine al suo sindacato. Per Aliberti ”la maggioranza è mancata su temi importanti anche in passato e in modo onesto prendo atto di questa crisi politica”. Dunque chiama al confronto e al dialogo, prima interno e poi all’esterno precisando che ”esiste una dignità, prima dell’indennità di carica, della poltrona a cui non sono legato rispetto a chi invece crede di aver preso un posto a tempo indeterminato”.
Le annunciate dimissioni porterebbero la città al voto nella prossima primavera, con Aliberti incandidabile, con la necessità di trovare un’alternativa forte per dare continuità all’azione amministrativa che ha retto la città negli ultimi sette anni, con le opposizioni a dover proporre alla città, la voglia e la necessità di cambiamento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto