Serie DVN Calcio

Savoia – L’Audace Cerignola vince 2-0

Un goal per tempo per chiudere la gara, ora gli ofantini tengono la scia della capolista

Nell’anticipo del sabato il Cerignola sbanca il Giroud di Torre Annunziata per 2-0 e mantiene la scia del Picerno. Quarta vittoria di fila per gli ofantini che affrontano al meglio la sfida ostica con il Savoia. Un Goal per tempo permette alla squadra di Bitetto di guadagnare 3 punti fondamentali.

La prima opportunità è per i padroni di casa quando Pisani si presenta davanti ad Abagnale senza trovare il tocco giusto ma il centravanti lamenterà anche un presunto contatto. L’Audace comincia a farsi vedere: prima dalla distanza con un la conclusione di Foggia servito da  Esposito e Savini deve metterci i pugni. E’ clamorosa poi la pallagol fallita al 20′ quando il tiro di Russo dalla distanza trova Esposito abile a intercettare in area piccola ma la conclusione termina alle ortiche. Poco male per gli ofantini, il match si sblocca al 23′: Foggia appoggia per Longo, il quale si sistema la sfera sul sinistro e fa partire una conclusione che termina all’angolino, inarrivabile per Savini. Il Savoia non ci sta e trova la giusta reazione con Pisani ma nel cuore dell’area calcia dritto su  Abagnale tra la disperazione dei tifosi e di mister Squillante. Gli ospiti colpiscono ancora in avanti con Loiodice per Foggia che trova l’ottima respinta del numero uno di casa, fortunato poi a non subire il goal sul successivo colpo di testa. La prima frazione si chiuderà con l’offensiva del Savoia: prima, vicinissimo al pareggio su azione d’angolo dove Cacace svetta più in alto di tutti, poi gli oplontini protestano per un atterramento di Del Sorbo ad opera di Russo con il direttore di gare che preferisce lasciar correre. Infine l’ultimo tentativo con il sinistro poco efficace di Lattanzio.

Al rientro dagli spogliatoi, la gara non cambia il suo ritmo e resta piacevole da seguire ma sarà sempre il Cerignola a imbastire li davanti per primo quando sul tiro di Foggia è decisiva la deviazione di Lattanzio che porta la sfera a lambire il palo. Il Savoia poi impegna in due tempi Abagnale ma il goal è nell’area ed arriverà al 60′ quando Loiodice pennella per Lattanzio il cui colpo di testa risulta vincente. Dal 2-0 in poi gli ospiti devono solo gestire una gara che cercherà di esser riaperta dal Savoia anche richiedendo un calcio di rigore non concesso dal direttore di gara e con le ultime due occasioni cercate da Tedesco e Gatto. Si chiude così la sfida che premia l’Audace Cerignola ora a 17 punti in classifica lasciando agli spettatori la consapevolezza di aver ingranato la marcia giusta. Ora lo sguardo è già volto alla Fidelis Andria, primo dei quattro derby pugliesi consecutivi. Savoia alla sua terza sconfitta stagionale e con l’occhio già proiettato al derby con Nola, sfida dal sapore storico e di grandi emozioni.

Tags

Nicola D'Ambrosio

Giornalista, laureato in giurisprudenza e calciofilo per natura. Beppe Viola e Gianni Brera i miei modelli :)

Articoli correlati

Close