EccellenzaVN Calcio

Saviano – Tonfo contro l’Acerrana, 5 a 2 il risultato per i granata

Sotto di tre a zero, i neroverdi provano invano a rimontare

Pomeriggio infausto per il Saviano, che ad Acerra incontra una compagine in forma e, complici gli episodi, si sviluppa una sconfitta di 5 reti a 2 al triplice fischio.

LA PARTITA

Partono subito forte i locali in maglia granata, neanche il tempo per le due squadre di sistemarsi in campo e Allegretta sorprende Cibelli, portando a conclusione con la rete una bella azione in progressione di capitan Sais.

Il Saviano prova a scrollarsi di dosso l’imbarazzo dello svantaggio: al 6′ la conclusione di Sorrentino è debole e viene parata da Merola. Cinque minuti più tardi è lo stesso numero 10 a gettare alle ortiche una palla apparecchiata in modo ottimale da Bocchino.

L’Acerrana è invece ineluttabile, colpendo dove fa più male ad ogni proiezione offensiva: è il 21′ quando Allegretta imperversa e viene atterrato in area, dal dischetto si presenta Infimo, palla da una parte, portiere dall’altra per il gol de raddoppio.

Anche il Saviano ci prova mediante un calcio piazzato: al 25′, la punizione è alta e non genera risultati apprezzabili.

Le circostanze condannano gli ospiti con gravosa puntualità: al 34′ un lancio in profondità di Gatta trova Allegretta impreparato alla deviazione, se ne produce uno spiovente che ipnotizza Cibelli e si insacca beffardo alle spalle dell’estremo difensore.

Colpo di coda in chiusura di frazione per i neroverdi: la provvidenza ha il nome di Salvato, che entra a referto con un autentico eurogol. Il numero 11 è l’anello di congiunzione tra le due frazioni, perché inizia la ripresa allo stesso modo di come ha approcciato il duplice fischio: su uno svarione di Noviello, il tornante savianese è lesto segnando il gol del provvisorio 2 a 3.

Il Saviano è Salvato: ancora lui protagonista alla mezz’ora con un tiro cross che costringe Merola al grande intervento per sventare il potenziale pareggio. Come da tipico film a tema calcistico, sul capovolgimento di fronte sono i locali a segnare, chiudendo di fatto la contesa: da fuori area Ammaturo concretizza una gran girata che perfora l’ex compagno di squadra Cibelli.

Quando ormai mancano pochi minuti al termine delle ostilità, la compagine di mister Minichini comunque non demorde: il subentrato La Marca prova a superare Merola, che a ridosso del novantesimo risponde presente.

Cinque minuti di recupero sono pura formalità, ma in pieno overtime c’è gioia per Labriola, che da subentrato corona la sua bella performance grazie ad un tap-in che vale il 5 a 2.

Triplice fischio che segna il termine delle ostilità: bene l’Acerrana che concretizza una gara da rullo compressore mettendo in imbarazzo il Saviano. Neroverdi volenterosi ma impossibilitati a competere a livello degli avversari di giornata.

Tags

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close