CronacaVN Notizie

Saviano in lutto – Muore il sindaco Sommese

Il servizio di Gianni Amodeo

Un uomo dabbene e solare, Carmine Sommese, sopraffatto nella lotta che per circa un mese ha sostenuto con il coronavirus, nel reparto di Terapia intensiva del “Moscati”, ad Avellino, dov’era ricoverato. Una scomparsa che apre un vuoto profondo negli affetti familiari, nella comunità cittadina di Saviano, di cui era sindaco, e nei tanti che ne conoscevano ed ammiravano l’apertura mentale e la sensibilità per le iniziative di sicura caratura sociale, ma soprattutto per  la piena dedizione alla professione medica che esercitava con chiare competenze in chiave di diagnosi e d’intervento terapeutico. Un impegno professionale coniugato con la generosa disponibilità verso tutti.

Primario di Chirurgia  nel  “Santa Maria della Pietà”,presidioospedalierodell’areanolano-vesuvianadell’AslNapoli3Sud, e responsabile della Clinica “Villa Maria”, a Baiano, in Bassa Irpinia, Carmine Sommese, aveva conseguito la laurea in medicina nel 1979         ed era specializzato in Chirurgia generale e in Oncologia medica.

Di essere stato colpito dal contagio del covid19, aveva dato egli stesso notizia, sui social il 19 marzo scorso, rivolgendosi, in particolare, ai pazienti, agli amici e conoscenti, annunciando di dover rimanere in isolamento, con la fiducia di una pronta  ripresa per proseguire nel suo lavoro. Ed sollecitava con caldo e premuroso scrupolo chiunque avesse avuto modo di aver contatti con lui nelle  “decorse due settimane a contattare le Autorità sanitarie,allorquando  dovessero manifestarsi sintomi comuni del coronavirus, febbre alta a 37, 5 gradi, difficoltà respiratorie, tosse”. Un annuncio concluso con la riflessione sulla stato di paziente che veniva vivendo; stato in cui …”rafforzo il mio amore per la medicina e la dedizione alla mia Saviano, perché la mia esperienza di contatti umani e di quanti si sono affidati a me mi hanno reso migliore, oggi più di ieri. Tornerò presto a contrastare questa emergenza sanitaria, insieme ne usciremo”.

Con Carmine Sommese  che se ne va  via a sessanta sei anni, scompare un’importante testimonianza di vita operosa e proba, intessuta di buona formazione culturale e professionale. Una testimonianza di vissuto positivo trasfusa nell’impegno politico fattivo e nella capacità dell’amministratore pubblico  attento al bene comune.     

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close