PoliticaVN Notizie

San Vitaliano – Lavoro: la sfida politica e sociale per il territorio

Il servizio di Gianni Amodeo

Cambiano le dinamiche e i processi delle attività produttive per impulso delle trasformazioni tecnologiche in corso, mutando i rapporti con le realtà locali. E cambiano i modelli di formazione delle conoscenze e dei saperi per l’acquisizione delle competenze funzionali ai nuovi assetti dell’ organizzazione del lavoro. Uno scenario, che esige ed impone la pianificazione programmata di obiettivi e metodi, su cui puntare con la centralità della cultura d’impresa aperta sia all’innovazione e ai suoi ritmi evolutivi sempre più rapidi, sia agli orizzonti della mondializzazione. Sono le condizioni, che possono far coniugare al meglio produttività e lavoro, volani di vita e sviluppo sociale ed economico, senza i quali non c’è alcun futuro sociale per i territori e le giovani generazioni. Un percorso che è obbligato per i territori e il Sud in generale, per uscire dallo stato di sofferenza in cui versano da tempo.

Sono stati i filoni di analisi al centro della discussione svoltasi nel Teatro comunale, a San Vitaliano, nel quadro delle iniziative, dedicate alla rassegna “Artisti per la pace”, con evento  conclusivo fissato per il tre maggio; rassegna, ispirata dal tema “Le mani che lavorano sono sacre quanto le labbra che pregano”; discussione, introdotta dal dottor Antonio Falcone  e animata  con i puntuali interventi proposti da Carmen Di Carluccio,docentedi Diritto del lavoro nell’ Università “Luigi Vanvitelli”, don Aniello Tortora, vicario della Carità e della Giustizia nella Diocesi di Nola, Nicola Ricci, segretario regionale della Cgil della Campania, e Stefania Brancaccio, cavaliere del lavoro, vice-presidente della Coelmo Spa, produttricedigruppielettrogeniindustrialiemarini. Comune denominatore degli interventi, le ragioni della coesione, per la quale la politica e le istituzioni sono chiamate a fare la loro parte responsabilmente e in modo attivo, favorendo gli investimenti delle imprese pubbliche private.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close