EccellenzaVN Calcio

San Marzano – Ottavi Coppa Italia, i rossoblù si aggiudicano per 2-1 l’andata contro l’Angri

Una gara viva, senza tatticismi, bella da guardarsi. Un peccato che sia stata disputata a porte chiuse e che sia arrivata già agli ottavi di finale di Coppa Italia. Il primo round degli ottavi del trofeo “Angelo Zeoli” tra San Marzano ed Angri se lo aggiudicano i rossoblù.

Squadre che scendono in campo con atteggiamenti tattici speculari, con mister Pirozzi e mister Turco che scelgono entrambi un 4-3-3 con turnover incluso. Da un lato parte dalla panchina Meloni, dall’altro riposa Del Sorbo, spazio ad Infimo e Guillari.

Partita da subito frizzante ed intensa. Ad iscriversi per primo alla gara è l’Angri, che da calcio d’angolo non concretizza un pericoloso batti e ribatti che si materializza nel cuore dell’area.

Ma è il San Marzano che al 10’ già sblocca la gara, sempre da angolo: clamorosa disattenzione difensiva dell’Angri, che lascia tutto solo Velotti sul secondo palo. Il 5 ringrazia e fa 1-0.

L’harakiri completo dell’Angri si compie 5 minuti più tardi: palla da rimessa, un tocco sciagurato di un grigiorosso spalanca la porta a Infimo, che incrocia in maniera vincente e firma il 2-0 San Marzano.

I due schiaffoni risvegliano l’Angri, che va subito vicino al goal con Di Paola, il suo sinistro si spegne a centimetri dal palo alla destra di Palladino.

Gli ospiti riescono a dimezzare lo svantaggio attorno alla mezz’ora: c’è bisogno di una perla di Guillari, che approfitta di una palla che s’impenna dopo l’incursione di Varsi, e che cade con la traiettoria giusta per la rovesciata del numero 17.

Al 35’ Marotta vuole rimediare al goal subito, ma il tiro dell’esterno è centrale. Un minuto dopo è l’Angri ancora pericoloso, break di Leone che ruba palla al diretto avversario, ma fa la scelta sbagliata nel momento sbagliato e finisce col calciar alle stelle.

I grigiorossi spingono alla ricerca del pareggio e ci vuole un miracolo di Palladino, il primo di giornata, per tenere in vantaggio il San Marzano: il numero 1 dice di no a Di Paola, super intervento.

Al 40’ è clamorosa la giocata di Guillari, che scappa via e scaglia un bolide imprendibile per Palladino, ma che finisce con lo schiantarsi sulla traversa.

In apnea in questa fase di partita, il San Marzano si sveglia sul finire di frazione: prima La Montagna impegna severamente Sorrentino, che mette in angolo. Dal corner seguente la zuccata del solito noto Velotti finisce di pochissimo alto sulla traversa.

Seconda frazione che non lesina emozioni. Al 54’ viene espulso per somma di ammonizioni Franza, fallo ingenuo che lascia i suoi in 10. Nonostante l’inferiorità numerica, il San Marzano costruisce una palla goal nitida per il 3-1. Suggerimento al bacio di Marotta, Spinola non calcia con la forza giusta e la difesa grigiorossa si salva in angolo. Dal corner ancora Velotti nemico numero uno, questa volta ci vuole un super Sorrentino per dire di no al difensore.

Ancora emozioni, questa volta tocca all’Angri essere pericoloso da angolo: al 60’ Palladino vola sulla zuccata di Leone. Rispondono i sammarzanesi al 67’: punizione di Spinola, Sorrentino smanaccia il pericolo.

L’Angri profonde il massimo sforzo possibile, ma gli avanti grigiorossi, con il subentrato Del Sorbo, non impensieriscono Palladino. Ma è clamoroso ancora una volta cosa sciupa Di Paola: Guillari pesca perfettamente il 10 in area, ma l’avanti del grifo calcia alto da distanza ravvicinata.

Soffre il San Marzano, sul gong c’è bisogno ancora di super Palladino: palla perfetta di Di Paola, Del Sorbo si coordina in sforbiciata, ma il numero 1 sammarzanese cala la serranda.

Con l’occasione del 9 grigiorosso si chiude la partita. Una gara dalle mille emozioni: Pirozzi e Turco possono essere soddisfatti a metà delle loro squadre. Un San Marzano solido e con un super Palladino è stato capace di far gioco anche dopo l’espulsione di Franza, mentre l’Angri, dopo il black-out iniziale, è riuscito a produrre grosse palle goal, negate dall’imprecisione e da un portiere in stato di grazia. Appuntamento a 14 giorni per il rematch.

 

SAN MARZANO: Palladino, Franza, Dentice, Colarusso (dal 62’ Nuvoli), Velotti, Chiariello, La Montagna (80’ Fernando), Lettieri, Infimo (dal 55’ Caso), Marotta (dal 92’ De Bellis), Spinola (dal 72’ Meloni). A Disp:. D’Agostino, Visciano, Camara, Maiorano. All.: Egidio Pirozzi

ANGRI: Sorrentino, Liguori, Rinaldi, Follera, Varsi, Panico, Di Paola, D’Aniello, Vuolo (dal 92’ Sparano), Guillari, Leone (dal 74’ Del Sorbo). A disp.: Canfora, Pagano, D’Angolo, Gallicchio, Costagliola, Malafronte, Bennasib. All.: Carmine Turco. Arbitro: Bruno Russomando di Salerno
Assistenti: Alessio Vitiello di Torre Annunziata, Davide Eliso di Castellammare di Stabia

Reti: 10’ Velotti (S), 15’ Infimo (S), 34’ Guillari (A)
Note: Ammoniti: Franza (S), La Montagna (S), Guillari (A), Turco (A), Velotti (S), Liguoro (A), Del Sorbo (A). Espulso Franza (S) per doppia ammonizione.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto