CronacaVN Notizie

San Gennaro Vesuviano – Lancia la figlia dal balcone e tenta il suicidio

Via Cozzolino praticamente blindata, mezzogiorno di fuoco a San Gennaro Vesuviano dove l’inimmaginabile arriva a sconvolgere l’inizio settimana della comunità locale. Si cercano ragioni nel folle gesto del 35enne, residente del posto, che intorno a mezzogiorno ha decretato la morte della piccola Ginevra, appena 16 mesi per la giovanissima lanciata dal balcone, al secondo piano dell’abitazione dove i due si trovavano da soli.

Ha perso la vita sul colpo la piccola, e poi l’opera completata, con l’uomo che ha provato a togliersi  la vita lanciandosi lì a pochi passi dal corpo senza vita. L’epilogo è lo sconcerto per quanto stava accadendo, l’allerta ai sanitari del 118 che si sono immediatamente precipitati sul posto trasportando l’uomo presso l’ospedale Cardarelli di Napoli dove è ricoverato in gravi condizioni.

Mezzogiorno di fuoco a San Gennaro Vesuviano, sul posto i Carabinieri per provare a fare luce sull’intera vicenda; a partire dalle 13:00 circa i colloqui con familiari e vicini per provare a tracciare una ricostruzione dell’accaduto, si cercano tracce nella quotidianità della vita personale.

Nelle dinamiche di coppia, nel rapporto tra marito e moglie gli elementi per provare a dare una spiegazione all’inspiegabile; il primo dato certo lo sgomento di una comunità per una vita spezzata senza ragioni che possano giustificare il gesto.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close