CronacaLega ProVN CalcioVN Sport

Salerno – Guai per la Nocerina, la GdF arresta patron Citarella per creazione di fondi neri

Non c’è pace per la Nocerina: dopo il coinvolgimento della squadra nell’increscioso incidente del derby con la Salernitana, oggi la Guardia di Finanza di Salerno ha dato il via all’operazione “Nuceria”, un’indagine che ha condotto gli investigatori a scoprire fondi neri con i quali il patron Giovanni Citarella provvedeva al finanziamento della squadra molossa.

Destinatari di una misura cautelare in carcere sono stati il patron Giovanni Citarella e suo fratello Christian, e Alfonso Faiella, cognato di Christian. Le indagini hanno preso il via grazie alla denuncia di scomparsa di un ex calciatore rossonero di cinque assegni, per un totale di 55mila euro, emessi dalla società nocerina.

Ai tre la Tributaria contesta l’emissione di fatture false e il trasferimento fraudolento di valori, per un totale di 136 indagati per reati tributari di varia natura. Nel dettaglio, i citati soggetti si sono fatti promotori di un’associazione finalizzata alla realizzazione di una complessa “architettura societaria”, basata su società cartiere intestate a soggetti prestanome nullatenenti, nonché su società, anch’esse intestate a prestanome, solo parzialmente operanti nell’esecuzione di appalti pubblici dell’Ente Provincia di Salerno, formalmente aggiudicati da altri soggetti economici. Tali “cartiere”, come confessato dallo stesso Giovanni Citarella, hanno proceduto a sovrafatturazioni di prestazioni a favore di terze società, creando così fondi occulti in contanti per procedere al pagamento di “tangenti” per l’aggiudicazione “irregolare” degli appalti pubblici. Tutto ciò è stato possibile con il coinvolgimento attivo di funzionari ed operatori di banca, che hanno consentito l’effettuazione di operazioni a soggetti privi di qualsiasi autorizzazione rispetto al rapporto movimentato, nonché con grave danno per l’Erario.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close