Politica

Salerno – CSTP, quote inoptate al Comune di Angri

Il Cstp, l’azienda di mobilità salernitana, si prepara ad assegnare le quote inoptate, attraverso l’esercizio del diritto di prelazione. Questa mattina il liquidatore Mario Santocchio ha scritto al presidente della Provincia di Salerno e al sindaco del comune di Salerno, in qualità di soci di maggioranza, e al sindaco del comune di Angri, per l’assegnazione di quote pari a 12.380 azioni rimaste libere, dopo la mancata sottoscrizione da parte degli enti soci, in tutto o in parte, dell’aumento di capitale necessario alla ricapitalizzazione della società.

Il comune di Angri aveva manifestato la volontà di esercitare il diritto di prelazione, per 335 azioni del valore complessivo di 7.300 euro, da aggiungere alla quota di partecipazione già detenuta, rafforzandola in minima parte e facendo crescere il peso del comune angrese all’interno della società. Ai due soci di maggioranza, Provincia e Comune di Salerno, spetterebbe la ripartizione delle restati 11.710 quote, da ripartire in modo proporzionale rispetto alle quote di partecipazione possedute.

Gli enti sono stati invitati a provvedere, entro il prossimo 9 settembre prossimo, a sottoscrivere le azioni e a versare gli importi relativi. Bisognerà capire in che modo la Provincia di Salerno risponderà all’invito e quante sarebbero le reali disponibilità economiche presenti nelle casse di palazzo Sant’Agostino. Il comune salernitano sarebbe pronto ad acquisire l’intero residuo di quote in caso di rinuncia all’acquisto. Intanto è stato convocato, per il prossimo 3 settembre, l’incontro con i sindacati per definire i criteri di applicazione della cassa integrazione per il personale di guida, mentre per giovedì 12, sarà presentato in tribunale il piano per l’amministrazione straordinaria dell’azienda, con i giudici chiamati a valutare l’applicabilità del dispositivo proposto.

Tags

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close