Senza categoria

Salerno: comitato Diritto alla Cura allo sciopero del 12 ottobre contro smantellamento della riabilitazione


la voce di Annarita Ruggiero, portavoce del Comitato diritto alla cura, arriva come un fendente. Parole dirette, crude, provate, soprattutto di mamma come tantissime altre, di un bambino affetto da patologie psichiche neurologiche e sensoriali. Patologie a cadenzare una vita senza parole, fatta di gesti da anticipare, comprendere preservare e che senza una giusta riabilitazione, accumula ferite ancor più profonde di quelle già esistenti. 

IL Comitato diritto alla cura appoggia, l o sciopero dei lavoratori in programma il 12 ottobre in tutta la provincia di Salerno, contro lo smantellamento delle realtà di riabilitazione. Strutture sanitarie ad alta professionalità che riescono a rendere meno difficile la quotidianità di malati spesso gravissimi, con patologie complesse e totalmente invalidanti, come cerebrolesi, neuropatici, persone affette da deficit sensoriali.

La volontà di trasformare i centri di riabilitazione qualificata in RSA, dove i malati psichici gravi non avrebbero alcun tipo di assistenza, e il  cambio di parametri da parte della ASL nella valutazione del personale che ogni struttura deve avere, secondo i sindacati, porterebbero in buona sostanza al licenziamento di figure indispensabili, anche appena assunte su indicazione delle stesse  Asl. Una situazione definita di vero caos e, di conseguenza, di pura tragedia per tantissime famiglie. 

Back to top button