VN Cultura

Roccarainola – Beni culturali, appello per la tutela

Beni di interesse culturale, oltre che di valenza architettonica, nel connotare una parte significativa della storia della comunità cittadina a Roccarainola. Ma anche – e purtroppo – simboliche testimonianze di un passato quasi rimosso, che sembra non parlare al presente, per rivendicare il rilievo che merita e rivivere pienamente nella memoria collettiva.

E’ il senso della mostra di testi e documenti fotografici, allestita nel museo civico intitolato a Luigi D’Avanzo, che è stato uomo di scuola, con profonda cultura d’impronta umanista e classicheggiante. Un’operazione promossa ed organizzata dagli Amici del Museo, il sodalizio presieduto da Domenico Capolongo, per sollecitare le istituzioni del territorio e l’opinione pubblica in generale verso i valori dell’identità cittadina, promuovendone la tutela.

La mostra racconta il ruolo esercitato nella realtà rocchese dalla Chiesa del Convento e dalla Cappella dei Beati Morti, complessi che sono stati riferimenti di aggregazione ed intensa vita religiosa, che però versano da anni in uno stato di rovinoso abbandono e degrado. Il racconto della mostra focalizza la condizione del sito archeologico della collina di Cammarano, su cui verdeggiano ampi ed estesi oliveti. Un sito, interessato di raccolte da importanti interventi di scavo; interventi, il cui prosieguo potrebbe procurare altre utili chiavi di lettura per la storia del territorio e della sua trasformazione

Spazio particolare è riservato dalla mostra al quanat, meglio noto come acquedotto romano delle Fontanelle. Una serie di gallerie anguste e diramanti, funzionali alla canalizzazione dell’approvigionamento idrico al Castello, andato in rovina e al palazzo baronale fino al ‘700 e successivamente per alimentare le fontane cittadine. Una complessa struttura di notevole valenza per la tecnica costruttiva di realizzazione, segnata però dall’incuria.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close