EventiPompeiVN Cultura

Pompei – Solstizio d’estate: l’alba nella città antica

Oggi 21 giugno, solstizio d’estate, è la giornata più lunga dell’anno. Il termine viene dal latino “solstitium” ovvero “sole che si ferma”. Proprio come i Latini, o meglio i Pompeiani, avrebbero assistito al sorgere del sole, questa mattina, alle 5.50, 99 visitatori del Parco Archeologico di Pompei hanno potuto ammirare l’alba in asse lungo via delle Terme.

Un ciclo che si ripete con una variazione di solo mezzo grado rispetto a ciò che avrebbero osservato gli antichi pianificatori dell’abitato.

Un’ iniziativa realizzata in collaborazione con la Scabec Regione Campania e fa parte del cartellone di eventi di Campania by night estate 2021.

Entrare nel cuore della notte nella città antica ancora buia e vederla pian piano illuminarsi un’esperienza emozionante per tutti anche quanti come le guide turistiche vivono Pompei 365 giorni l’anno.

Solstizio, tra l’altro, materia di studio per trovare conferme all’ ipotesi che gli assi della città nel momento della sua fondazione alla fine del VII secolo a.C. fossero stati orientata seguendo delle linee celesti.

Una caratteristica scientifica e culturale che si riflette nel modo di costruire le città, riscontrata anche in altri siti della pianura campana e che è oggetto di un progetto di ricerca di un gruppo di studiosi e dottorandi del laboratorio Capys dell’Università della Campania.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto