Cronaca

Pompei – Controllo del territorio, arresti e denunce

Pompei città ritenuta obiettivo sensibile sotto il profilo della sicurezza. Nelle ultime 48 ore i carabinieri del Comando provinciale di Napoli, hanno effettuato un servizio ad alto impatto sul tutta l’area pompeiana. Posti di blocco sono stati effettuati lungo le principali strade intorno al santuario; pattuglie supportate dalle unità cinofili antiesplosivo e antidroga, con il supporto di un elicottero.Un’operazione sinergica con le forze di terra, aiutate dalla scansione ad infrarossi effettuata su tutta la zona. Particolare attenzione è stata prestata all’area archeologica, con una dettagliata scansione del sito archeologico, grazie alle sofisticate attrezzature in dotazione del velivolo dell’Elinucleo di Pontecagnano. La visione ad infrarossi è servita anche per controllare eventuali tentativi di fuga o di elusione ai controlli.10 sono le persone denunciate per reati connessi alla circolazione stradale e per reati comuni, mentre per 5 soggetti sono scattate le manette in applicazione di 2 provvedimenti emessi dalla magistratura e 3 per flagranza di reato. I controlli su strada hanno evidenziato molte violazioni al codice della strada, con veicoli sottoposti a fermo amministrativo, ritirate carte di circolazione, eseguito il fermo amministrativo di scooter i cui conducenti circolavano senza casco, la denuncia per guida senza patente o in stato di ebrezza. Alcuni giovani sono stati denunciati perché trovati in sella ad un motorino rubato. Come assuntori sono stati segnalati alla Prefettura alcuni ragazzi, mentre sono stati sequestrati 205 grammi di marijuana rinvenuti in un sottoscala del rione Savorito a Castellammare di Stabia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close