CronacaVN Notizie

Pomigliano – Sangue sulla Ss7Bis: perde la vita Carabiniere

Notte di sangue sulla SS 7 Bis, scenario della morte di Benigno De Gennaro, 50enne di Quadrelle e di Enzo Ottaviano, 40enne di Roccarainola, appuntato dei Carabinieri presso la Compagnia di Castello di Cisterna.

Inizia con un banale incidente la rocambolesca vicenda, tamponamento tra due veicoli avvenuto poco dopo le 22:00 nei pressi dello svincolo di collegamento con la periferia acerrana, luogo particoarmente angusto per l’atto primo della sequenza di eventi che porteranno al tragico epilogo.

Intervenuta sul posto una pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna per attività di routine con i rilievi del caso; poi in seguito una nuova auto con a bordo Carabinieri della Compagnia di Nola.

Le attività pronte ad essere concluse quando è arrivato l’inaspettato, un’auto in corsa, guidata da un 26enne di Sant’Antimo che ha travolto il gruppo composto, dall’appuntato Ottaviano, e da De Gennaro, vigilante conducente di una delle due auto incidentate. Con loro anche un terzo Carabiniere, Attilio Picopo, coinvolti nel tremendo impatto. Altri due militari sono invece sfuggiti al disastro riparandosi a margine della carreggiata.

Violento lo scontro che ha fatto da subito presagire il peggio; Ottaviano e De Gennaro perderanno la vita poco dopo, nonstante la corsa all’ospedale Cardarelli di Napoli. Restano gravi le condizioni del terzo Carabinire, trasportato all’ospedale San Giovanni Bosco, tutt’ora in prognosi riservata e non ancora fuori pericolo di vita. Indagini ancora in corso da parte della Polizia Stradale, da cui i primi rilievi sul giovane conducente, ora indagato per omicidio stradale. Dai primi test è risultato negativo ai controlli per alcool e droga.

Una vicenda che ha sconvolto l’intero territorio e non solo, con messaggi di cordoglio giunti all’Arma anche dal Presidente della Repubblica Mattarella e dai principali vertici istituzionali.

Articoli correlati

Close
Close