Cronaca

Pomigliano – Altro “cuore spezzato”, continua la protesta degli operai FIAT

Di certo l’ideatore di questa campagna del “cuore spezzato” avrà ricevuto sonore pacche sulla spalla, nel reparto marketing, su negli uffici Fiat. Ma forse non si sarebbe mai aspettato la piccata risposta degli operai dei vari stabilimenti disseminati sul suolo italico. Dopo l'”impacchettamento” delle auto straniere e quello dei cassintegrati, a varcare i cancelli dello stabilimento di Pomigliano col “cuore infranto” è stato Salvatore Tramontano, 37 enne in cassintegrazione dal giugno 2008. Tramontano ha infatti indossato una t-shirt con un cuore spezzato e l’emblematico slogan “6 anni fa mi hai mollato e di me non ti è mai importato, in terra straniera sei andato ed a me il cuore hai spezzato”. Chi di spada ferisce, di spada perisce.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Close