EccellenzaVN Calcio

Pol. Real Acerrana 1926 – I granata staccano il pass per la Semifinale di Coppa, superato il Pompei ai calci di rigore

I calci di rigore regalano all’Acerrana il passaggio del turno in Coppa Italia. Allo stadio “Arcoleo” di Acerra, vittoria sofferta per il Toro che pareggia il conto delle reti dopo la segnatura realizzata quasi allo scadere da Padovano, nella doppia sfida con il Pompei. 

Avvio pimpante degli ospiti in tradizionale divisa rossoblu con la conclusione imprecisa di Caso Naturale al 7’ e poi al 17’ con un altro tentativo dal limite. Tarascio manda alto sopra la traversa. 2’ dopo la risposta dei padroni di casa, in maglia bianco azzurra: Goretta illumina per Elefante che viene chiuso sul più bello. 

Al 22’ fantasmagorica giocata di Caso Naturale che direttamente da rimessa laterale ci prova in sforbiciata dal limite, esaltando le qualità di Aniello Rendina. Al 27’, colpo di testa di Lepre che sorvola la traversa. Pochi secondi più tardi, ancora Ilario Lepre pericoloso in area, la difesa del Pompei sbarra la strada al 99.

Nella parte finale dei primi 45’, cerca la via della rete ancora una volta Ilario Lepre ma il suo piazzato è facile preda per D’Agostino. Bernardino D’Agostino è bravo poco dopo sull’ennesimo tentativo a firma Lepre che in tuffo di testa trova la risposta dell’estremo difensore ospite. Il primo tempo finisce così.

Nella ripresa, il Pompei sfiora il punto del vantaggio al 53’ con Malafronte che da pochissimi passi non riesce a deviare il pallone verso la porta. Il secondo tempo è spezzettato, si gioca poco e si vive di fiammate. Al 67’, la palla arriva a Ndiaye che cestina una grossa chance: la palla sfiora il palo lontano e va sul fondo. 3’ più tardi, Di Paola in area si gira e calcia a botta sicura, trovando la risposta reattiva di Rendina che chiude lo specchio. 

Lo 0-0 resta inchiodato fino al minuto 87’ quando arriva la rete che porta la sfida sul perfetto equilibrio. Elefante vede Ndiaye che va da Padovano, l’inserimento del centrocampista è letale. Col destro spedisce la palla in rete: boato all’ “Arcoleo”, è 1-0 Acerrana. 

Non accade più nulla fino al triplice fischio. Sarà la lotteria dei rigori a decretare il vincitore. Dagli 11 metri non sbagliano Goretta, Akrapovic, Elefante ed infine, col brivido, De Simone. In copertina però ci va Nello Rendina che neutralizza due penalty su tre.

Tifosi in estasi. L’Acerrana conquista un posto in semifinale di Coppa Italia al termine di un Quarto di Finale intenso e ben disputato da ambo le formazioni. Adesso testa al campionato per la capolista e la seconda della classe del girone A di Eccellenza che nel pomeriggio ha comunicato l’interruzione del rapporto lavorativo con mister Maradona. 

Articoli correlati

Back to top button