EccellenzaVN Calcio

Palmese – Tris rossonero al Grotta

I ragazzi di Pietropinto la sbloccano subito e portano a casa i tre punti

Tre gol che valgono tre punti e il primato. La Palmese conferma la striscia d’imbattibilità contro un Grotta colpito di sorpresa nei primi minuti. Al “Comunale” di Ottaviano i ragazzi di mister Pietropinto portano la sfida su binari preferenziali dal pronti-via e gestiscono col piglio della grande squadra per ampi tratti. Così facendo, arriva quota dieci in graduatoria.

La partita

Si diceva di un inizio di gara scintillante, ed infatti il gol di Befi arriva in tempi record: una manciata di secondi bastano al numero 10 per perforare Calabrese, ed arriva così l’uno a zero. I giallorossi sono completamente in bambola e dopo un paio di giri di lancette, su azione fotocopia, viene bissata la marcatura stavolta da Barbarisi. Suggerimenti in profondità che mettono in seria crisi il Grotta, complice l’inizio molto determinato dei locali. Traballa ancora la difesa di mister Messina al 13′ quando ad andare vicino al gol è Fusco. Il primo squillo tra gli ospiti arriva a metà frazione, con un tiro che termina alto alle spalle di Stasi. Ancora Grotta sei minuti più tardi, stavolta l’estremo difensore si sporca i guanti per il primo intervento di giornata. Alla mezz’ora si infiammano le proteste per quello che gli ospiti ritengono un tocco di mano in area punibile con il rigore, ma in chiusura di frazione arriva la rete che dimezza le distanze: a segnare, nel mischione al centro dell’area sugli sviluppi di corner, è Pugliese.

La Palmese non si lascia intimorire da questo aggiornamento dello score e torna a macinare il suo gioco. Prima della comunicazione del recupero da parte del sig. Papi, arriva una nuova segnatura. Il 3 a 1 è cosa fatta grazie a Fusco, abile a destreggiarsi in area a seguito del suggerimento di Cozzolino per bucare Calabrese. Dopo tre minuti di recupero giunge il duplice fischio.

Al rientro delle squadre dagli spogliatoi ci si attende un secondo tempo arrembante degli ospiti, ma le aspettative vengono disilluse. Il Grotta applica gioco e predominanza territoriale, tuttavia Stasi resta inoperoso. Ci mette il suo la Palmese per riaprire la contesa al quarto d’ora, quando Prevete per un fallo evitabile guadagna anzitempo gli spogliatoi su somma d’ammonizioni. I giallorossi riescono a concludere verso lo specchio di porta solo a recupero inoltrato, con Arzeo che gira bene di testa ma Stasi guadagna gli applausi dei tifosi presenti.

Nel mentre, la manovra è imbrigliata da una difesa arcigna e ordinata disposta da mister Pietropinto, coi suoi uomini che al triplice fischio possono esultare; tre punti legittimati sul campo, con le performance degli effettivi coinvolti nel match odierno.

Per il Grotta, tanta buona volontà ma proiezioni offensive poco incisive hanno, di fatto, decretato la sconfitta.

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto