EccellenzaVN Calcio

Palmese – Rossoneri forza quattro, demolita la Virtus Avellino

Siciliano e Sorriso trascinano i locali alla vittoria

Al “Comunale” di Palma Campania, la Palmese abbatte con quattro reti ed un’ottima prestazione una Virtus Avellino mai entrata realmente in partita. Le due formazioni alla vigilia della partita avevano entrambe bisogno di punti per uscire dalla palude della zona play-out, scenario troppo angusto per le ambizioni di entrambe le squadre. Criscuolo fa riposare Carnicelli e schiera il tandem d’attacco Cibele-Siciliano, mentre Alleruzzo fa da terminale offensivo per i biancoverdi.

Pronti via e la Palmese prende subito le redini in mano dell’incontro: bastano solo 12 minuti ai padroni di casa per sbloccare l’incontro, Sorriso pennella un cross al centro per Siciliano, Giliberti è insicuro e sbaglia la presa, aprendo la strada per il numero 10 che firma la rete dell’1-0. Grande esultanza per il folletto rossonero, che festeggia la rete con il suo mister.

Padroni di casa ancora pericolosi al 24’: è ancora Sorriso a disegnare un’assistenza perfetta per Cibele, ma la torsione del numero 9 è imprecisa.

Un minuto più tardi la Virtus fa harakiri: deviazione della retroguardia ospite che apre le praterie per Cibele, Lattarulo non può far altro che atterrare l’attaccante solo davanti a Giliberti. Rigore ed espulsione per il difensore. Sorriso si presenta dagli undici metri e realizza con potenza.

La squadra di Criscitiello è in bambola e non riesce ad imbastire azioni concretamente pericolose verso la porta di Cibelli, mentre la Palmese ogni volta che affonda il colpo rischia di essere letale.

Poco prima del duplice fischio, i rossoneri trovano il 3-0, grazie ad una splendida punizione pennellata da Siciliano, che pesca al centro dell’area Adiletta, che con i tempi giusti trova la rete del tris. Tutto troppo semplice per i rossoneri.

La Virtus rischia il tracollo e solo per l’eccessiva foga di Cibele non capitola definitivamente, il numero 9 viene toccato in area ma per il direttore di gara Andrea Franza è simulazione e giallo per l’attaccante.

La ripresa si apre con lo stesso copione della prima frazione: dopo un tentativo dalla distanza di Sorriso ed il break di Ammaturo, la Palmese centra il 4-0 al 55’, con un gioiello disegnato su punizione da Siciliano, che mette a segno la personale doppietta.

La Palmese gestisce e tramite buone giocate a più riprese sfiora la manita: al 65’ Adiletta spreca un’altra grande assistenza di Siciliano, calciando alto davanti a Giliberti.

Al 71’ ci prova anche Umberto Romano su punizione, barriera non irreprensibile e Giliberti si supera mettendo in angolo.

La Virtus ha un moto d’orgoglio nel finale di gara e centra la rete della bandiera con Alleruzzo, che all’ 82’ praticamente con il primo tiro in porta disegna un pallonetto beffardo che buca Cibelli, troppo lento nell’uscita. E sarà ancora il numero 11 due minuti più tardi a creare apprensione alla difesa rossonera, centrando un mezzo esterno che attraversa tutto lo specchio di porta.

In coda alla gara, brutta parentesi per il subentrato Carnicelli, che entra duro su un giocatore della Virtus, venendo ammonito. Episodio che fa scattare i nervi del portiere di riserva Robertiello, che va a muso duro contro l’attaccante numero 19. I due guadagnano anzitempo gli spogliatoi, venendo espulsi.

Finisce con questa scia polemica il match: dominio della Palmese che conferma i progressi fatti sul piano del gioco e del carattere da parte degli uomini di Criscuolo; guardandosi dietro a 20 giorni fa sembra davvero tutt’altra squadra. Buio profondo per la Virtus Avellino, bloccata in una zona di classifica impensabile ad inizio campionato.

PALMESE – VIRTUS AVELLINO 4 – 1
PALMESE: Cibelli, Di Palma (31° st Basile), Manzo ( 31° st Ricciolio), Pini, Romano M. , Scognamiglio, Sorriso (18° st Russo) , Ammaturo, Cibele (22° st Romano U.), Siciliano (33° st Carnicelli), Adiletta. A disposizione: Mascolo, Della Femina, Langella, Pepe. Allenatore: Criscuolo
VIRTUS AVELLINO: Giliberti, La Pietra (37° pt. Mariconda), De Maio V. (1° st. Modano), Viscido (15° st. Dragone), Maresca, Cioffi, De Maio M. (1° st. Annunziata), Cucciniello, Campione (16° st Spina), Lattarulo, Alleruzzo. A disposizione: Robertiello, Todino, Gaita, D’Andrea. Allenatore: Criscitiello
Arbitro: Franza di Nocera Inferiore
Assentiti: Cafisi di Nocera Inferiore e Vernacchio di Ariano Irpino.
Marcatori: 11′ Siciliano, 26′ Sorriso (R), 43′ Adiletta, 55′ Siciliano, 82′ Alleruzzo (VA)
Ammoniti: Sorriso, Cibele (P). Spina (VA).
Espulsi: Carnicelli (P), Lattarulo, Robertiello (VA)
Recupero: 3′ PT, 5′ ST.

Tags

Articoli correlati

Close
Close