EccellenzaVN Calcio

Palmese – Pari al triplice fischio col Costa D’Amalfi

Il ritorno dell'amato ex Ferullo coincide con un segno X a reti inviolate

Vince l’equilibrio al Comunale di Palma Campania: la prima di Sanchez sulla panchina rossonera non va oltre lo zero a zero contro il Costa d’Amalfi.

LA PARTITA

Sull’opposta panchina c’è Osvaldo Ferullo, un nome che da queste  parti scalda il cuore e viene accolto e salutato con una grande mole d’applausi. Nel mezzo, è partita vera con i costieri che si presentano pericolosi per un paio di volte dalle parti di Cibelli a ridosso del quarto d’ora di gioco, prima con Lettieri, che trova pronto il portiere avversario sul proprio tiro, e poi con Marino, la cui occasione sibila vicino al palo ma si spegne fuori.

In un primo tempo dove a farla da padrone è l’agonismo e le squadre un po’ contratte, il primo pericolo dalle parti di Napoli lo confeziona Coppola, esordiente in rossonero la cui punizione alla mezz’ora termina di poco oltre il limite segnato dai tre legni.

Le reti giungono immacolate alla ripresa, che si apre con un nubifragio dalle parti di Via Querce: al 50′ la percussione di Ammaturo e Carnicelli non trova Farriciello abile a ribadire in rete da posizione ravvicinata. Sulla distanza esce bene la compagine ospite, con Marino che va vicino al gol al minuto 56 ed anche al 72′, quando si immola il giovanissimo Di Palma per non concedere la segnatura all’avanti avversario su azione sviluppata dal fronte destro dell’attacco.

Il vigore degli amalfitani si spegne in virtù di un’importante decisione arbitrale: è il minuto 83 quando Vigorito guadagna anzitempo gli spogliatoi per somma di cartellini gialli. Sanchez cerca il jolly dalla panchina, che non arriva: prova a guadagnare un rigore Adiletta a tre dalla fine ma c’è il cartellino giallo perché Maione vede la simulazione nella caduta al suolo del numero 7 locale. In pieno recupero ci prova anche il subentrato Medina, ma manca la precisione necessaria per strappare l’intera posta in palio.

Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio, mezzo sorriso per ambo le formazioni che si accontentano del punticino guadagnato: dal canto suo, una Palmese col cartello “lavori in corso” non cede il passo agli avversari, attrezzati per un buon cammino come testimonia la classifica. Ferullo può ritenersi soddisfatto, sia per quanto espresso in campo, sia per l’accoglienza riservatagli da chi l’ha sostenuto 18 anni fa sul rettangolo di gioco.

IL TABELLINO

PALMESE – COSTA D’AMALFI 0 – 0
PALMESE: Cibelli, Di Palma (79′ Basile), Ricciolio (88′ Medina), Coppola, Romano, Simonetti, Adiletta, Ammaturo, Farriciello, Carnicelli (74′ Romano), Esposito Lauri (56′ Russo). A disposizione: Caldarelli, Manzo, Pini, Perrella, Carrella. Allenatore: Carlo Sanchez.
COSTA D’AMALFI: Napoli, Pisapia, Marseglia, Cestaro, D’Amora, Vigorito, Senatore, Lettieri, Marino (79′ Cioffi), Mascolo (87′ Palumbo), Bovino. A disposizione: Francese, Milvatti, Di Landro, War, Reale, Lambiase, Apicella. Allenatore: Osvaldo Ferullo.
GOL: –
AMMONIZIONI: Adiletta (P)
ESPULSIONI: Vigorito all’83’ per somma d’ammonizioni
ARBITRO: Maione di Ercolano coadiuvato da Chianese e Sabatino di Napoli
RECUPERO: 3′ 1° T, 4′ 2° T
NOTE: 250 spettatori circa, dei quali 30 ospiti

Tags

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close