EccellenzaVN Calcio

Palmese – Il Sant’Agnello rimonta e pareggia

Due pari il risultato al triplice fischio, non senza episodi sorprendenti

Incappa nel segno X la Palmese contro il Sant’Agnello. I costieri recuperano il risultato nella ripresa e portano a casa un punto importante per risalire dalla zona calda dei playout.

LA PARTITA

Eppure il primo tempo della gara recitava un copione magistralmente interpretato dai rossoneri: dopo 17 minuti è Mascolo a rendersi pericoloso chiamando Russo al grande intervento, il primo di una giornata abbastanza impegnativa. Il vantaggio è rimandato solo di qualche secondo, perché sugli sviluppi del corner il più lesto è Romano che piega i guantoni del numero 1 costiero con una potente incornata.

La predominanza territoriale si sviluppa in raddoppio dopo ulteriori 15 minuti di gioco: Aracri fa tutto da solo centrando il jolly dalla distanza. Segnatura pregevole, la sesta della sua stagione sportiva.

Dopo due di recupero arriva il duplice fischio, la Palmese esce tra gli applausi del pubblico accorso in massa al “Comunale” ed il Sant’Agnello risulta semplicemente non pervenuto.

Nella ripresa i valori si sovvertono: clamoroso infortunio di Cibelli dopo sette minuti e gli ospiti accorciano un po’ a sorpresa. È uno scossone psicologico difficile da smaltire per i rossoneri, infatti ulteriori rischi arrivano sul tiro senza grosse pretese di Alfano al 64′ di gioco.

Episodio molto dubbio due giri di lancette più tardi: Mascolo parte in posizione regolare, se ne produce una rete in un primo momento convalidata dal sign. Oliva smentendo la segnalazione del guardalinee; dopo un conciliabolo durato svariati minuti, il direttore di gara torna sui suoi passi ristabilendo il punteggio di 2 ad 1.

Come nel più classico dei drammi, i tifosi sono costretti a vedere la Palmese farsi sfuggire la vittoria dalle mani: a 17 dallo scadere del tempo regolamentare Procida esplonde un bel tiro che si insacca alle spalle di Cibelli. Gioia incontenibile per il calciatore subentrato che si lascia ammonire.

La Palmese prova a trovare la terza segnatura attaccando a testa bassa, polemiche al minuti 92 per un presunto tocco di mano in area di rigore del Sant’Agnello, ma l’arbitro lascia proseguire fino al triplice fischio che segna il termine delle ostilità.

Un punto che lascia l’amaro in bocca alla Palmese, costretta adesso ad attendere notizie liete dagli incroci della domenica. Per il Sant’Agnello, pareggio cercato (e trovato) grazie ad un’importante reazione d’orgoglio e quel pizzico di fortuna che aiuta gli audaci.

Tags

Giandomenico Piccolo

Redattore, conduttore del Telegiornale e di Videonola Sport.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close