EccellenzaVN Calcio

Palmese 1914 – Nessuna chance per l’Eclanese, finisce 3-0

Le prime 2 reti nei 20’ iniziali, il 3-0 al 94’

Una bella giornata di sport per la Palmese. Al “Comunale” di Palma Campania, i rossoneri di mister Sanchez conquistano i tre punti grazie ad una bella prestazione. L’avversario di turno, l’Eclanese, ha offerto ben poco: al 22’ si era già sul 2-0 con la gara virtualmente in ghiaccio. I gialloblu sono apparsi rinunciatari offrendo il fianco ad una Palmese vogliosa di far bene.

La formazione di casa è ha affrontato questa sfida col piglio giusto, aggredendo gli avversari.

Al 4’ il tiro di Mascolo è deviato in angolo. Dal corner ci prova Romano senza fortuna.

Al 7’ il vantaggio Palmese: azione insistita, la palla giunge a Cozzolino che di giustezza batte Asta per l’1-0.

Al 22’ i rossoneri fanno 2-0: bella manovra sulla fascia destra, capitan Ammaturo mette al centro un pallone delizioso per la testa di Ciccone che raddoppia mandando in visibilio i presenti al “Comunale”.

Ammaturo al 38’ cerca la gloria personale ma Asta gli nega la gioia della rete smanacciando in angolo.

Si va negli spogliatoi senza recupero. Agli ordini del signor Domenico Mascolo della sezione di Castellammare di Stabia ha inizio la ripresa.

Poco lo spettacolo offerto nel secondo tempo. Ci prova subito l’Eclanese ma il colpo di testa di Cataruozzolo è troppo largo.

Al 77’ l’Eclanese va in rete con Cataruozzolo ma l’arbitro annulla tutto per fallo dello stesso attaccante sul portiere Cibelli.

All’80 il giovane Prevete, classe 2002, si mette in proprio e calcia verso la porta, Asta risponde presente spedendo il pallone in calcio d’angolo.

La ciliegina sulla torta al termine dei 4’ di recupero assegnati dal fischietto stabiese. Russo viene atterrato in area, è calcio di rigore. Dagli 11 metri Aracri non sbaglia per il definitivo 3-0.

La Palmese archivia la pratica Eclanese nel migliore dei modi. Netto il 3-0 rifilato alla formazione di Mirabella Eclano, per mister Facchino c’è molto da lavorare.

Mister Luigi Sanchez si coccola i suoi: una prestazione altisonante dei singoli e di squadra. Ora testa alla gara in trasferta contro il Sant’Agnello.

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close