EccellenzaVN Calcio

Palmese 1914 – Nessuna chance contro la Pol. S. Maria Cilento

Al “Comunale”, cilentani corsari col punteggio di 2-0

 

Sconfitta senza appelli tra le mura di casa per la Palmese. I rossoneri perdono 2-0 contro la Polisportiva Santa Maria Cilento, formazione d’alta classifica che di fatti continua a lottare per un piazzamento playoff, mantenendo il passo delle migliori.

Il primo tempo non offre particolari spunti, le due formazioni si studiano per la maggior parte della prima frazione.

La Palmese, così come la Polisportiva, tenta l’affondo senza particolare convinzione, difettando in precisione.

E così, al 9’, Farriciello tenta la conclusione senza però impensierire Spicuzza.

La risposta ospite al 13’ con Pasquale Manzo, il fantasista ospite colpisce col sinistro ma la palla termina larga sul fondo.

Ancora cilentani in attacco al 18’ con Manzo, il tiro del numero 10 è secco ma centrale.

Al 30’ arriva il vantaggio ospite: Altieri lavora un buon pallone e scarica su Manzo, il quale serve di prima la corrente Petrillo che di sinistro batte Cibelli per il momentaneo 1-0.

I padroni di casa cercheranno la via del pareggio senza trovare la giusta dose di fortuna.

Dopo 1’ di recupero, Mattia Maresca della sezione di Napoli fischia due volte. La ripresa è decisamente più scoppiettante.

Il primo lampo al 50’ è in favore dei locali: Salvati in sforbiciata tenta la sorte ma la conclusione non impensierisce Spicuzza. Solo applausi per il granitico difensore centrale, ultimo a mollare dei suoi.

Al 53’ ecco il raddoppio giallorosso: Manzo è ben imbeccato in area di rigore ed è freddo davanti a Cibelli, il mancino dei cilentani con il piede preferito fa 2-0.

Il doppio svantaggio è una mazzata per la Palmese. Mister Sanchez prova a mischiare le carte in tavola con cambi offensivi ma gli ospiti si difendono bene.

Al 62’ il giovane Medina, con una bella serpentina, impensierisce la difesa ospite ma nel momento clou non riesce a concretizzare.

Ancora Palmese alla ricerca della rete con Farriciello: al 65’ l’attaccante rossonero prova a sfruttare un errato disimpegno della retroguardia ospite, il suo potente tentativo si perde sul fondo.

Il tempo scorre, le opportunità per la Palmese diminuiscono.

La Polisportiva prova a distendersi in contropiede, il neo entrato Romano, al 77’, vuole la gloria personale ma il suo tiro non produce gli effetti sperati.

Si arriva al 90’ e dopo 6’ di recupero termina la sfida.

Una Palmese demotivata perde in casa contro un’ottima compagine. Per mister Sanchez ci sarà da lavorare, analizzando quanto fatto di buono in questo impegno.

Per la Polisportiva tre punti fondamentali. I giallorossi salgono a 36 punti mantenendo la scia delle migliori cinque del girone B.

 

IL TABELLINO

 

 

PALMESE 1914 – POLISPORTIVA SANTA MARIA CILENTO       0-2

 

MARCATORI: 30’ Petrillo, 53’ Manzo P.

 

PALMESE: Cibelli, Di Palma (56′ Medina), Maresca, Coppola, Simonetti, Salvati, Russo, Ammaturo (56′ Adiletta), Farriciello, Esposito Lauri (46′ Romano U.), Ricciolio (66′ Basile); a disposizione: Mascolo, Romano M., Langella, Carrella, Manzo. All. Sanchez

P. S. M. C.: Spicuzza, Lo Schiavo (77′ Pastore), Manzo N., Petrillo (85′ Soumarè), Fariello, Itri, Fernando, Joof, Margiotta (89′ Fiorillo), Manzo P. (65′ Cherillo), Altieri (76′ Romano); a disposizione: Grieco, Paragano, Di Gregorio, Morena. All. Pirozzi

AMMONITI: Di Palma (PA), Lo Schiavo (PO), Joof (PO)

RECUPERO: 1’ e 6’

ARBITRO: Mattia Maresca di Napoli

Tags

Giorgio Lisio

Dopo Calciopoli è cambiato tutto, per me l'anno zero del pallone. Oggi mi emoziona il calcio locale, quel calcio fatto di pochi spicci e tantissima passione, un calcio fatto da pazzi che spendono oltre le proprie possibilità per assemblare la squadra "di paese". Questo è il calcio che mi piace, ruspante, genuino e forse ancora un po' romantico. Questo calcio dovrebbe far parte di tutti noi.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close