Cronaca

Nuova truffa on line – la GdF invita alla prudenza

Una nuova truffa viaggia in rete. Via e-mail vengono richiesti i pagamenti dovuti alla Guardia di Finanza, attraverso l’indicazione di una somma e di un conto corrente. Posta elettronica che ha interessato principalmente commercianti e aziende. Una contestazione di mancati pagamenti, generalmente di 500 euro, da pagare per evitare la chiusura dell’attività. L’indirizzo di posta elettronica è [email protected], che non ha nulla a che vedere con gli indirizzi istituzionale della Guardia di Finanza. E sono proprio le fiamme gialle a mettere in guardia da questa nuova truffa, attraverso il fenomeno ”email spoofing”, che consente l’invio di mail con l’indirizzo del mittente falsificato.

La Guardia di Finanza informa che è del tutto estranea all’invio di questa mail e checomunica con i cittadini esclusivamente con posta elettronica certificata.

Ai chiarimenti i consigli:

– in caso di ricezione inviare una segnalazione all’indirizzo [email protected], avendo cura di non inoltrare la mail e di non aprire eventuali allegati in quanto potenzialmente pericolosi

– evitare di corrispondere il pagamento richiesto e qualora sia stato erroneamente effettuato, segnalare l’accaduto al più vicino reparto della Guardia di Finanza o al numero di pubblica utilità 117.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto