CittàNolaPoliticaVN Notizie

Nola, Sede “Parthenope” in via Madonna delle Grazie – Ok dal Consiglio

In consiglio la proposta già approvata dal l’esecutivo cittadino, nasce di carattere tecnico, diventa di natura politica la scelta di dare seguito o meno all’istituzione di una nuova sede Universitaria a Nola. Lo si fa a lunga distanza dalla manifestazione d’interesse promossa dalla Parthenope, l’accelerata finale dopo la riunione del Senato Accademico con cui, una settimana fa, si era aperta l’ipotesi di abbandonare definitivamente la soluzione Nola dell’Ateneo, complici mesi di ritardi, di accordi naufragati, di quella generalizzata mancanza di concretezza nel muoversi verso la realizzazione della nuova struttura.

Nodo della questione, del dibattito aperto, il luogo di realizzazione, individuato con la manifestazione di interesse in via Madonna delle Grazie. Qui tanti i quesiti emersi, a partire dal nodo centrale della vicenda. La destinazione d’uso del suolo in questione, di classificazione H, non utile quindi all’obiettivo finale

La possibile soluzione dall’Ufficio Tecnico già durante lo scorso mese di marzo, poi fatta propria dalla Giunta. L’eccezione possibile alla variante urbanistica in virtù di due fattori: l’assenza di zone G in città, cioè aree dove sarebbe possibile, secondo il piano regolatore, collocare una struttura universitaria, e l’interesse pubblico dell’intervento edilizio, palese in primis in virtù della destinazione dell’opera, e rafforzato dalla convenzione stipulata nel 2019 tra Palazzo di Città e Università per la riattivazione dei corsi dell’Ateneo in città.

Ed alla fine la parola passa al consiglio, disco verde dell’assemblea alla proposta relativa al permesso di costruire in deroga. Decisivo il contributo alla maggioranza dei consiglieri tra le fila dell’opposizione Scala e Carrella che portano a 14 i pareri favorevoli. 8 Gli astenuti

La proposta passa, i dubbi restano, rispetto alla programmazione complessiva, rispetto alle possibili criticità che potrebbero palesarsi con l’istituzione della nuova sede in via Madonna delle Grazie, a partire dalla viabilità in funzione della prossimità di più edifici scolastici, del vicino ospedale santa Maria della pietà. E poi il nodo ricorsi che potrebbero arrivare dalle parti interessate.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto