Girone HSerie DVN Calcio

Nola – Sconfitta di misura contro il Bitonto

Allo “Sporting Club” finisce 2-1 in favore dei pugliesi

Il Nola perde in casa contro il Bitonto e si lecca le ferite. Allo “Sporting Club” di Nola, i pugliesi si impongono con il risultato finale di 2-1. Un primo tempo in chiaroscuro per il Nola che nella seconda frazione cambia volto dimostrando maggiore personalità, riuscendo ad accorciare le distanze nonostante le grosse defezioni in difesa.

La doccia gelata per il Nola al 4’ quando De Siena tocca il pallone col braccio in piena area. Per il signor Cappai della sezione di Cagliari è calcio di rigore. Lattanzio trasforma la massima punizione al 5’.

Nola frastornato. Prova ad approfittarne allora il Bitonto all’8’ con Santoro che sciupa una ghiotta occasione.

Al 26’ ecco il raddoppio ospite. Punizione battuta in velocità, palla per Santoro che questa volta non sbaglia per il 2-0 Bitonto.

Il Nola reagisce nell’immediato con il calcio di punizione di Fabio Padulano, la palla colpisce la base del palo. Al 31’ locali in attacco, la conclusione di D’Angelo è centrale. Dopo 2’ di recupero, il primo tempo termina così.

Ad inizio ripresa, Bitonto pericoloso. Buona opportunità per i bitontini e grosso rischio per il Nola ma gli ospiti non concretizzano.

Poi ancora al 51’, la girata in area di rigore non è efficace con la sfera che si perde di poco sul fondo.

Il Bitonto abbassa il proprio baricentro, il Nola ne approfitta. Al 63’, Padulano si mette in proprio con questo bel tentativo ma la palla sfiora l’incrocio dei pali.

2’ il Nola trova la rete. De Siena entra in rotta di collisione con Mariani, il fischietto sardo assegna il tiro dagli 11 metri. Sul dischetto ci va lo sfortunato Padulano che trova la risposta di Lonoce. Sulla respinta però il più lesto è D’Angelo che riapre così i giochi.

Al primo capovolgimento di fronte, Gli ospiti ci provano da un calcio di punizione. Al 67’ la zuccata di Petta è ben controllata da Cappa.

Nei minuti successivi, il Nola getta il cuore oltre l’ostacolo trovando però un Bitonto attento. D’Angelo al 70’ prova a rompere gli indugi con un’improvvisa rovesciata senza però centrare il bersaglio grosso.

Nelle battute conclusive di questa sfida, D’Angelo ci riprova in acrobazia ma il suo tiro non preoccupa la porta difesa da Lonoce. Finisce qui.

Complice lo stop del Francavilla, il Bitonto ora è primo in classifica a quota 14 punti.

Per il Nola una giornata storta. Il divario con gli avversari sulla carta è stato quasi annullato nei secondi 45’. Ora testa al prossimo delicatissimo impegno, nel turno infrasettimanale, in trasferta, con la Mariglianese.

Articoli correlati

Back to top button
error: Questo contenuto è protetto