EventiVN Cultura

Nola, San Paolino tra teologia e misticismo

La cornice è quella del Palazzo Vescovile di Nola, il periodo è particolare, quello di Giugno, come di consueto dedicato alla millenaria storia della città e della sua festa, con fulcro nella vita e nell’operato di San Paolino, fede motore del percorso che porta alla grande domenica della ballata dei Gigli, anche quest’anno interrotta dall’emergenza da covid-19.

È un emozionante ritorno in presenza quello ospitato nel luogo particolarmente amato dai nolani, l’Archeoclub cittadino fa da collante tra amministrazione, associazioni, amanti e devoti al Santo per un approfondimento ad egli dedicato, a partire dall’opera “Mens Una, Triplex Vis”, a cura di Maria Carolina Campone, una nuova prospettiva sulla vita di Paolino, spesa a supporto degli altri.

Articoli correlati

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto