Cronaca

Nola – Ritornano le torri faro. Costi a carico del Comune

Torri faro dell’ex stadio Piazza d’Armi a Nola. Le quattro strutture nel 2008 sono state trasferite a Pomigliano d’Arco  e installate nello stadio ”Gobbato”. Da allora una lunga vertenza si è giunti ad un atto transattivo che riporterà in città le quattro strutture, con le spese interamente a carico del comune nolano.

Una storia che parte nel 2008 con il trasferimento delle strutture. Nel 2009 e nel 2014 il Comune di Nola, ritenendo illegittimo il trasferimento delle torri per l’assenza di un contratto, ne richiedeva la restituzione. Adesso l’approvazione dello schema di accordo transattivo che conferma la disponibilità del Comune di Pomigliano, a restituire le torri faro, che impegna il comune di Nola ad assumersi tutti gli oneri per lo smontaggio e il trasporto. I due enti rinunciano ogni ulteriore diritto ragione ed azione fatta valere in giudizio e comunque ricollegabile ai fatti per cui è causa.

Otto anni per far ritornare a Nola le quattro strutture, con nuove spese per riportarle in città. Un viaggio di ritorno che si spera possa essere illuminante per l’amministrazione, che possa giustificare i costi prevedendone il montaggio nella struttura di via Seminario, che risulterebbe comunque sottodimensionata rispetto alla potenza delle torri progettate per impianti più grandi.

Un percorso a ritroso nel tempo per strutture che fanno parte comunque della storia calcistica, ricordano uno stadio che non c’è più, luci che illumineranno il presente ma che metaforicamente, sono un faro nella storia, sul passato calcistico professionistico della città.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto