Cronaca

Nola – Ricattavano omosessuali per non divulgare i loro filmini hard, arrestata una coppia di estorsori

Erano minacciati e ricattati, e pagavano affinchè non venisse fatta luce sulle loro propensioni sessuali. Era questo il disegno criminoso di Damiano Lombardi e Paolino Giannetti, destinatari degli arresti domiciliari oggi applicati dal Gip del Tribunale di Nola, per i reati di estorsione e tentata estorsione.

Le indagini, condotte dalla Procura della Repubblica di Nola, hanno condotto ai due uomini, che la scorsa estate si fecero consegnare da un 40enne dell’agro nolano la somma di 800 euro, per tacere riguardo un video che ritraeva il ricattato in atteggiamenti compromettenti di natura omosessuale.

Un episodio non isolato, dato che gli inquirenti hanno identificato ulteriori tentativi di estorsione da parte del Lombardi nei confronti di altri uomini, con minacce dello stesso tenore. Il Lombardi seguiva un preciso disegno criminale, informandosi sulle sue stesse vittime e addirittura talvolta approcciandole, onde scoprire le rispettive tendenze sessuali.

Il Gip ha condiviso l’impostazione accusatoria, concedendo le misure restrittive, visto il fondato e temuto dubbio riguardo la recidività del Lombardi nel continuare a perpetrare la sua attività criminosa, salvaguardando così altre potenziali vittime.

Determinante è stata la denuncia dell’estorto, che ha permesso alle istituzioni di individuare ed interrompere l’azione delittuosa dei due uomini.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

Close
Close