Cronaca

Nola – Politica in fermento, bilancio e cambio deleghe

Un bilancio armonizzato ancora alla ricerca di un’armonia politica. Una maggioranza in costante confronto, alla ricerca di quelle intese che potranno garantire la giusta spinta per lo svolgimento della seconda parte del mandato amministrativo. L’assessore al bilancio Roberto De Luca ha iniziato una serie di confronti tra i vari gruppi di maggioranza, per trovare la quadra del cerchio per approdare all’approvazione del documento finanziario entro il 31 marzo. Ma non sono mancate le polemiche in merito ai Peg, ad un disequilibrio tra la ripartizione delle quote economiche tra i vari settori. Incontri e scontri anche per il rimpasto di deleghe di metà mandato. Accordi prevedevano il naturale avvicendamento dei ruoli. Non è tutto semplice né facile. Buon senso e rispetto dei patti potranno portare ad un’intesa durante il corso di questo 2016. La carica di vice sindaco, il rimpasto delle deleghe, il gruppo consiliare di Uniti per il Territorio composto da quattro consiglieri, che chiederebbe il secondo assessore oltre all’attuale Luciano Parisi. Un problema aperto e vivo per un gruppo di sostegno concreto all’attuale maggioranza. Lo stesso presidente del Consiglio penserebbe ad un incarico di assessore. Dunque fermento in atto, con un problema quota rosa non ancora risolto e che dovrebbe essere valutato in quota Forza Italia. Non va meglio sul fronte dell’opposizione con il gruppo di consiglieri disunito. Al blocco consolidato composto da Cutolo, Iovino e Vitale, non corrisponde aggregazione con i restanti consiglieri, con qualche esponente che penserebbe di assumere una posizione da indipendente, valutando e votando ogni singolo capo al di là della posizione politica. Al momento prevalgono i personalismi e non il gioco di squadra. Essere consiglieri di minoranza, significa controllo e vigilanza, essere con la gente in difesa della democrazia.

La città aspetta, valuta il momento politico, il lavoro di una maggioranza, ma aspetta anche un’opposizione costruttiva nel rispetto del mandato ricevuto, dimostrandosi alternativa concreta all’attuale governo, nei fatti e nelle azioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto