Cronaca

Nola – Parcheggi: ancora una rinuncia

Parcheggi liberi in città e occupazione delle aree da parte di parcheggiatori abusivi. Dalla sosta convenzionata a quella non autorizzata. A Nola l’affare parcheggi alimenta illegalità, mentre il comune è ancora alla ricerca di una ditta che assuma la gestione delle aree. Dopo la rescissione del contratto con la Atena, arriva la rinuncia anche della seconda ditta in graduatoria, la Smart project di Casoria per motivi organizzativi.

Ora si è andati a scorrimento, con l’interpello della Union Delta di Grosseto, terza in graduatoria. Se la ditta accetterà l’incarico, dovrà versare l’aggio concessorio spettante al comune secondo le modalità previste nel capitolato d’appalto.

Mentre la burocrazia fa il suo corso, resta aperta un problema occupazione. I dipendenti in servizio in città per il controllo delle aree blu, dal primo giugno sono senza lavoro. Dunque occorre accellerare i tempi per definire la nuova gestione, che possa reintegrare al più presto la forza lavoro, e per il comune, ritornare ad incassare soldi, con un danno grave per le casse comunali con l’avvicinarsi della festa dei gigli che porterà in città migliaia di persone, che arricchiranno le tasche dei tanti abusivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds