PoliticaVN Notizie

Nola – Operatori ecologici “Buttol” in stato d’agitazione

Il servizio di Gianni Amodeo

Stop  nell’odierna giornata alla raccolta dei rifiuti solidi urbani, a Nola, con tutti gli effetti di carattere igienico che è agevole immaginare. E solo nel pomeriggio si è provveduto alla rimozione dei rifiuti nel centro storico, mentre la situazione di criticità diffusa è restata inalterata in tutti gli altri quartieri e nelle periferie, con grave disagio per gli abitanti. Una rimozione di scala ridotta – quella praticata nel centro storico dal personale incaricato- resa possibile dall’intervento del sindaco Gaetano Minieri che ha deplorato stigmatizzato la gravità del  comportamento posto in atto, costitutivo di vera e propria interruzione di servizio pubblico; interruzione, per la quale la Buttol, la società che gestisce il servizio, è passibile di denuncia penale, qualora perdurino le criticità nelle relazioni con i propri dipendenti.

In realtà, sia l’amministrazione comunale che la città sono fortemente penalizzate dalla vicenda dei controversi rapporti tra la Buttol e gli operatori ecologici del personale impegnato nel cantiere dei servizi sul territorio comunale; rapporti, per i quali gli operatori lamentano da tempo una serie di manchevolezze e inadeguatezze della società nella programmazione e gestione dei servizi, ma anche e soprattutto denunciano notevoli carenze di attrezzature e l’ insufficiente disponibilità del parco-automezzi. E, come se non bastasse, vantano una serie di rivendicazioni economiche, in ordine alle loro posizioni lavorative.

Un quadro di difficoltà che risale a lungo nel tempo e rappresentato il 3 maggio scorso nello specifico documento inviato a tutte le rappresentanze istituzionali competenti e alla Buttol; documento, con cui gli operatori ecologici annunciavano formalmente l’attivazione dello stato d’agitazione, propedeutico allo sciopero, qualora non fossero state date loro serie garanzie per la risoluzione delle problematiche in cui si ritrovano. E lo stato d’agitazione è restato senza effettive conseguenze, a fronte della lunga serie di manifestazioni e eventi che scandiscono la Festa dei Gigli, svoltesi regolarmente così come regolare è stato il servizio di raccolta.

Intanto, è passata la Festa,ma nulla risulta essere cambiato nel rapporto tra la Buttol e i suoi dipendenti, che proprio oggi si sono astenuti dal servizio, dando concretezza alla loro denuncia. E c’è da verificare quali sbocchi prenderà la vicenda, già domani.      

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close