Cronaca

Nola – Mandatopoli, sentenze definitive per Ranieri e De Sena

Tre gradi di giudizio per veder confermata la condanna a sei anni di reclusione. Per i dipendenti comunali Ranieri e De Sena la Cassazione ha confermato la richiesta di pena detentiva già avanzata nei precedenti gradi di giudizio, nell’ambito della vicenda ”Mandatopoli”, che li ha visti coinvolti insieme ad altri soggetti, nello scandalo dei falsi mandati che ha travolto il comune di Nola nel 2013, e che oggi raccoglie le prime sentenze finali.

I due impiegati sarebbero stati considerati elementi attivi nel progetto truffaldino che avrebbe sottratto al comune di Nola un milione e trecentomila euro, con la partecipazione dell’imprenditore Mercogliano e di altri soggetti.

Ranieri sarebbe già stato arrestato, mentre per De Sena la sentenza resterebbe sospesa momentaneamente, restando in regime dei domiciliari. Sarà il tribunale a decidere se sarà in grado di affrontare il regime carcerario.

De Sena e Ranieri sono stati condannati per peculato, mentre l’accusa per Mercogliano, sarebbe di truffa con una condanna proposta in primo grado di 4 anni.

Ricordiamo l’altro filone di inchiesta, che vedrebbe indagati 18 soggetti, dove per alcuni indagati si ipotizzerebbe l’abuso d’ufficio. Si resta di conoscere la decisione del Gup in merito ad eventuali rinvii a giudizio.

Orientamenti diversi per vicende che avrebbero fatto emergere azioni e comportamenti, che sarebbero stati giudicati in maniera differente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia un Mi Piace!


This will close in 30 seconds

error: Questo contenuto è protetto